Utente 242XXX
Salve, ho 20 anni e a 11 anni son stato operato di appendicite che stava diventando peritonite. La cicatrice che mi è rimasta ha le dimensioni di una lucertola senza coda, all epoca dopo le dimissioni tornai 3 volte in ospedale perchè all interno della ferita si era creato moltissimo pus, e mi fu rimosso con aspirazione con siringa. Fu un calvario, e mi rimase sottopelle un punto che non mi avranno rimosso. Oggi quel punto riesco a toccarlo con le dita e si sente che è un corpo estraneo, è sporgente e di colore nero, inoltre comincio a sentirmi pizzicare in quella zona ed anche un leggero dolore e un piccolo rigonfiamento 1 cm sotto il punto. Tutto ciò mi preoccupa un po, a chi dovrei rivolgermi, a un medico chirurgo? Quel punto va rimosso? e se si, non è che possa essere pericoloso? Grazie per i consigli che mi darete

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi D'Ambra
24% attività
4% attualità
8% socialità
LA SPEZIA (SP)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Potrebbe essere un punto sottocutaneo.
Le consiglio di fare valutare la ferita da un chirurgo generale.
Comunque qualora lo fosse non costituisce un problema irrisolvibile.
Se lo richede potrà essere rimosso con probabile facilità visto che riferisce di percepirlo palpatoriamente in suerficie

Cordiali Saluti