Utente 244XXX
Buonasera vorrei sapere delle informazioni da Lei se è possibile. Il mio ragazzo ha 38 anni ed ha fumato per 20 anni ed ha smesso da circa un anno. Ho letto su internet che dopo 10 anni che un uomo non fuma, ha le stesse probilità di ammalarsi di cancro ai polmoni di un uomo che invece non ha mai fumato. Prima di tutto le chiedo se questo è vero, e se vale per tutte le altre malattie provocate dal fumo, come il cancro al pancreas ecc., oppure il danno è gia stato fatto visto che ha fumato per troppi anni. Sono molto preoccupata anche perchè un mio amico è morto da poco per tumore al pancreas e gli hanno detto che sicuramente questo tumore gli è venuto per colpa del troppo fumo, ma questo mio amico non ha mai smesso di fumare. grazie
[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
l'informazione che lei ha letto è sbagliata!
Dopo dieci anni il rischio di ammalarsi di tumore è più che dimezzato, anche se sono necessari più anni ancora perchè si avvicini a quello di una persona che non ha mai fumato.
In ogni caso, poichè il rischio varia con il numero di sigarette fumate al giorno, o all'anno, con la profondità dell'inalazione e con gli anni di fumo ...è fortemente consigliato, a chiunque acquisisca questa informazione e ne abbia coscienza, ...di smettere subito di fumare prima possibile. Solo da quel momento il rischio di tumore anzicchè salire, andrà diminuendo. Diminuzione del rischio vuol dire riduzione della probabilità che i danni già fatti arrivino a manifestarsi nel tempo sotto forma di tumore.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
quindi Lei mi sta dicendo che ormai i danni ci sono e che quindi il mo ragazzo è sempre piu propenso a sviluppare tumori rispetto ad altri? quindi la mia ansia era giustificata? Il mio ragazzo non è tanto che ha smesso di fumare...sono molto preoccupata
[#3] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non ha capito.
Non si può sapere se i danni ci sono, solo il tempo permette di capire. La statistica vale per l'intera polpolazione, su 100 individui che smettono a dieci anni 50 hanno portato con se danni tali da far apparire un tumore, altri 50 non hanno danni e non avranno mai un tumore causato dal fumo. Ho semplificato le cifre per far capire che la cosa migliore è smettere, solo il tempo dirà se si è tra quelli sfortunati. Solo smettendo la propensione diminuisce anzicchè aumentare.
Il suo ragazzo si è messo sulla buona strada per allontanarsi dal rischio. E' chiaro?