Utente 210XXX
buon giorno gentile dottori. ho 25 anni. nella mia vita sessuale ho eiaculato solo 2 volte. con la mia ragazza con cui orami sono insieme da quando entrambi aveamo 15 anni non ho mai avuto un rapporto sessuale vero per scelta sua fino a un matrimonio e io per amore voglio rispettare la sua decisione. ogni volta che provo a ottenere piacere con la masturbazione non lo ottengo e non riesco nemmeno a eicaulre nemmeno dopo 20/30min e non provo nessun piacere. mi esce solo urina. premesso che stò valutando con il mio andrologo tutto il da farsi oltre ai vari esami. al momento sono riuscito a provare la sensazione di piacere che da una masturazione e a vedere uscire dello sperma solo tramite un vibromassaggio peninio. ora volevo domandarvi dove potrei acquistare e se ciò è possibile un vibromassaggiatore per riuscire a eiaculare e provare anche io una volta ogni tanto quella sensazione che tutti i ragazzi possono fare normalmente?
vi ringrazio anticipatamente per le risposte e per il servizio offerto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
darle indirizzo sarebbe fare pubblicità alla ditta che lo produce. Il suo andrologo lo sa bene ove si acquista. In ogni caso piuttosto che che quell' apparecchio verificherei se non si tratta di problema psicogeno, che le caratteristiche del suo problema sono quelle (parere via internet da verificare col collega) nel qual caso uno psicologo le sarebbe PIù aiuto che quel macchinario.
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
grazie dr cavallini per la sua risposta. cosa intende con problema psicogeno? da cosa può dipendere? con chi dovrei parlarne prima di tutti? grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Psicogeno vuol dire psicologico, chieda al collega che la ha visitata se è quello il problema. Da cosa dipende non so, lo stabilra ev. il suo psicoterapeuta.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
Mi associo alle chiare indicazioni del dr. Cavallini.
Immaginare di dovere adoperare apparecchiature varie per poter avere accesso alla sfera del piacere e' falso e credo faticoso.
L' orgasmo sia nell' uomo, che nella donna, rappresenta una " piccola morte" , viene infatti caratterizzato dalla temporanea perdita di controllo sulla ragione, da parte della pulsione.
Un super io, troppo rigido, un' educazione troppo severa o sessuofobica, fungono da guardiani al libero fluire del piacere, da qui' sono solo ipotesi.
Una diagnosi clinica, diventa indispensabile.
Le allego qualche articolo, per approfondimenti

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/785/Perche-l-uomo-finge-l-orgasmo

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/132/Anorgasmia-maschile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/346/Eiaculazione-senza-orgasmo-quel-piacere-senza-piacere