Utente 109XXX
Gentili medici,

è da qualche giorno che non mi sento tanto bene.
Ogni tanto soffro di extrasistoli, ho problemi allo stomaco ed il cardiologo l'anno scorso mi disse che è probabile una sindrome gastro-cardiaca a generare le extrasistoli.

Io conosco bene qual è la sensazione di extrasistole, però è da un pò di tempo che ho un'altra sensazione, accompagnata da formicolii alla mano SX, forti dolori alla mascella e alla testa, e senso di stordimento forte, quasi come un sonno impellente... tutto ciò si scatena dopo aver sentito una strana sensazione di 'vuoto' al petto, che non è come le extrasistoli... non saprei spiegare.

Un'altra cosa che ho notato, è che la 'pulsazione' è più debole durante queste manifestazioni... toccando il polso avverto una minore potenza di gittata del flusso, a volte faccio addirittura fatica a sentire la pulsazione, e magari dopo un pò di tempo torna ai livelli 'regolari', e la avverto vigorosa sotto le dita.

L'altro anno ho fatto anche un holter 24, che non ha rilevato nulla di particolare... anche se ad essere sincero durante quelle 24 ore non mi è capitato nulla di strano, non sempre ho questi sintomi.

Vorrei sapere da voi cosa potrebbe essere, e quali visite fare (ovvero come procedere) per affrontare la cosa e tirare le somme in modo preciso.

Vi ringrazio per il supporto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
In caso di extrasistolia frequente gli esami da fare sono una valutazione ecg ,un ecocardio ed un holter delle 24 ore, oltre ad una serie completa di esami ematochimici ( compresi parametri tiroidei). Se tutto risultasse negativo allora probabilmente la causa va attribuita all'ansia, anche se non escluderei il fattore eccesso ponderale. un caro saluto, Ugo
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dott. Miraglia.

Un mio amico mi ha raccontato che ha avuto una fibrillazione una volta e gli hanno dovuto praticare la cardioversione elettrica. I sintomi che ho descritto prima potrebbero essere dovuti a una fibrillazione anche per me?