Utente 575XXX
Da qualche mese ho notato che non ho più erezioni notturne e mattutine.

Per quanto riguarda la stimolazione diretta invece non ho problemi di erezioni anche se dopo l'eiaculazione il pene ritorna subito flaccido mentre prima ci metteva molto più tempo a perdere l'erezione.

Inoltre lo sperma è minore e viene eiaculato con meno forza.

Devo preoccuparmi per l'assenza di erezioni mattutine?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore la mancanza di erezione spontanee notturne non è una cosa normale così come pure la riduzione repentina del volume eiaculato di sperma. Tutto ciò potrebbe derivare da più problematiche, la più probabile delle quali è una congestione dell'apparato prostato-vescicolare. Per tale motivo le suggerisco di eseguire una ecografia vescicale e prostatica sovrapubica con anche valutazione del residuo postminzionale e poi andare a fare una visita da un urologo.
[#2] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Ho gia fatto tutti gli esami che mi ha detto e l'urologo mi ha detto che sono normalissimo.

L'assenza di erezioni notturne e mattutine può essere anche legata ad una situazione psicologica visto che sto affrontando un periodo molto stressante?

Può essere anche dovuta ad una lesione fisica a qualche parte del pene?
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non mi allarmerei per quello che Le sta accadendo. Prima di effettuare qualsiasi tipo di esame strumentale occorre quantomeno avere un sospetto diagnostico. Quindi una visita Andrologica è preliminare a tutto. Inutile tirare ad indovinare. Stiamo parlando di erezioni mattutine e notturne. Bene restiamo nell'ambito.
La mancanza di erezioni notturne andrebbe documentata. Non credo che Lei possa stare tutta la notte sveglio a controllare quello che accade al Suo pene. Tutti i maschi sani hanno delle erezioni notturne spontanee, in pratica durante alcune fasi del sonno (fasi R.E.M.). E' risaputo che queste fasi possono essere presenti anche al risveglio. Ad esempio la presenza di valide erezioni notturne permette spesso di effettuare una diagnosi differenziale fra deficit erettivo su base organica e quello su base psicologica. Esistono dei metodi per lo studio delle erezioni notturne e mattutine. Il primo fra tutti è l'utilizzo del RigiScan, meccanismo che permette di dimostrare e quantificare le erezioni notturne.
Spero di essermi spiegato.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie siete stati molto gentili.

Devo aggiungere una cosa: mi è capitato di aver avuto 1-2 polluzioni notturne in questo periodo in cui non noto erezioni mattutine.

Se ho avuto una polluzione notturna automaticamente ho avuto un'erezione?

Può essere che l'assenza di erezione mattutine è dovuta a natura psicologica causa stress (ricordo prima quando la mattina mi svegliavo con il pene in erezione che era tragica dover fare pipi)?
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
colgo l'occasione per segnalare che dal 10 al 15 marzo ci sarà la settimana di prevenzione andrologica per cui è possibile effettuare visita andrologiche gratuite presso i centri che aderiscono all'iniziativa
basta consultare il sito www.andrologiaitaliana.it consultando i centri che aderiscono
[#6] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dott. Benedetto per l'info sulla prevenzione andrologica.
Una domanda: la visita si può prenotare anche ora e poi effettuarla tra il 10 e il 15 marzo oppure bisogna aspettare il 10 per effettuare la prenotazione?

Grazie
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
in attesa della visita andrologica "gratuita", in realtà la settimana andrologica sarebbe organizzata dalla SIA non per fini diagnostici o terapeutici di problemi già presenti ma dovrebbe essere una settimana dedicata alla prevenzione delle patologie andrologiche potenziali e future (purtroppo anche il collega Benedetto lo ha dimenticato!), se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450. Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la precisazione dott. Beretta.

Quindi in che cosa consiste la visita? Viene fatta una visione e palpazione dell'apparato genitale?

Cmq da un paio di giorni la mattina mi sveglio e noto qualche modesta erezione quindi credo sia stato solo un problema di stress.

Grazie a tutti per la prontezza nlle risposte
[#9] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
per l'appunto caro collega Beretta la settimana andrologica è stata organizzata proprio per la prevenzione delle patologie andrologiche e non vedo il motivo perchè Lei debba sminuirla ogni volta (forse perchè non vi partecipa?) ed invece è un ottimo servizio che offriamo ai cittadini, ripeto gratuitamente !! al contrario delle visite normali andrologiche specie private
[#10] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
in accordo con i colleghi precedenti le consiglio una valutazione andrologica che possa accertare la componente eventuale tipo biologico. In tutti i casi, ma certamente a maggior ragione se tale componente biologica fosse esclusa, la valutazione psicosessuologicasi pone come necessaria al fine di inquadrare correttamente la problematica riferita.
Cordialmente
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
ricordo a lei e al collega Benedetto che la prevenzione non è la valutazione e il trattamento di una problema che si è già manifestato ma altra cosa e che comunque anche questa prevede una visita "normale" anche se gratutita. Sulle settimane andrologiche della SIA non ho poi bisogno di ricevere lezioni da parte di nessuno essendone stato, fin dall'inizio, un suo tenace sostenitore.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org