Utente 260XXX
Salve,
Di inverno ho spesso le mani fredde. Non diventano viola o blu ma abbastanza fredde (da dar fastidio, con temperature molto basse) e screpolate col tempo. Metto i guanti quando esco, in modo da mantenere il calore ed evitare i fastidi.
Di estate invece sono molto calde! (credo a partire dai 22/23°). Non sono gonfie e non presentano segni strani, solo davvero molto calde (lo notano in molti quasi subito).

Da cosa può essere causato? Non riesco a trovare info o casi simili al riguardo.
E' una situazione presente da molti anni, probabilmente da sempre dato che non ricordo una comparsa dei sintomi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
La sintomatologia riferita, in assenza di altre manifestazioni cliniche (variazione colorito, ecc.), risulta effettivamente alquanto atipica e non interpretabile a distanza.
Provi a sottoporre la cosa alla valutazione dal vivo del Suo Medico curante, il quale, se necessario, la indirizzerà verso opportuno approfondimento specialistico.
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Ok! grazie per la disponibilità.
Nel caso qualcuno voglia aggiungere qualcosa, l'unico dettaglio che posso dare è che (di inverno) le estremità diventano "più bianche" in caso di temperature rigide, e non trattengono il calore per più di una decina di minuti (senza guanti). Ovviamente però quando corro la temperatura delle mani si alza senza problemi.
[#3] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
16% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente
da quanto da lei esposto, sembra trattarsi di un Fenomeno di Raynaud che, per quanto dia disturbi legati al microcircolo (esagerata risposta di spasmo/chiusura col freddo ed altrettanto esagerata risposta di dilatazione /apertura col caldo), rientra nei fenomeni di pertinenza reumaologica immunologica.
il suo medico curante saprà indirizzarla al meglio.
cordialmente