Utente 263XXX
Salve Dottore, mi chiamo Gloria, ho 19 anni, peso circa 60 kg e sono alta circa 1.60 m. Non ho mai auto dipendenze da farmaci o altre sostanze apparte le sigarette, sono una fumatrice da circa 4 anni. Il mio problemo è insorto circa 3-4 anni fa quando i sintomi si presentavano sporadicamente: fitte abbastanza acute e dolorose al petto, e meno di frequente fitte similli, ma di intensità più lieve, nascevano in altre parti del corpo come ad esempio coscia o braccio. Le fitte duravano 10-20 secondi. Nel 2010 sono andata per la prima volta a Gardaland e lì, salendu su alcune giostre non troppo forti, ho notato un altro sintomo, surante la discesa dell giostra era come se mi mancasse l'aria ed il cuore andasse talmente tanto veloce da raggiungere un limite e fermarsi, questo mi ha fatto molta paura. Dal 2010 a qui i sintomi hanno continuato ad esistere ed anzi, sono aumentati per intensità e frequenza, oltre che per locazione, infatti benchè la zona più "gettonata" per le mie fitte sia il cuore, esse hanno iniziato ad avvenire davvero dappertutto, anche nel cervello, ed a durare sempre di più, adesso alcune durano anche più di un minuto. oltre a ciò si è aggiunto anche un altro sintomo, cioè i giramenti di testa, come vertigini, durante i quali mi sento mancare la terra sotto i piedi e ho paura di cadere o di svenire, all'inizio le attribuivo alla bassa pressione, ma passata quella esse hanno continuato a verificarsi. Pochi giorni fa mi sono recata nuovamente a Gardaland, e lì ho notato che la situazione, in 2 anni, era peggiorata. Infatti ho avuto terribili difficoltà ad andare su qualsiasi tipo di giostra, persino quelle che prima non mi creavano problemi, o quelle per i bambini! Per tutto il giorno seguente sno stata molto male, continua tachicardia, fitte molto forti come se avessi degli spilli conficcati, giramenti di testa e mi sentivo come "il cuore in gola" pur non facendo nessuno sforzo e dormendo normalmente. Sono molto preoccupata, i miei amici hanno avanzato molte ipotesi, dalle extrasistoli all'anemia, io personalmeno non so davvero cosa possa essre. A breve mi recherò dal medico, ma nel frattempo mi piacerebbe avere un suo parere. Grazie in anticipo, cordiali saluti, Gloria.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' probabile che i suoi disturbi siano causati dall'ansia. I dolori trafittivi NON sono di pertinenza cardiaca. Per cio' che riguarda invece il snso di battito irregolare, e' opportuno che lei esegua un Holter cardiaco delle 24 ore ed un ecocolordoppler cardiaco.
Resta inteso comunque che se lei fuma a 19 anni e' a forte rischio, nei decenni a venire, di ictus, infarto, cancro.
Smetta oggi stesso, dia retta.
Arrivederci
cecchini