Utente 264XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni e da settembre 2009 soffro di orticaria cronica. Da circa due anni, invece, sono riuscita a placare tale disturbo prendendo mezza compressa di cetirizina la sera; però da circa due mesi le macchie, il prurito e la comparsa di angioedema si stanno rimanifestando come allo stato iniziale! Di conseguenza ho aumentato il dosaggio prendendo mezza compressa la mattina e mezza compressa la sera, riducendo, così, il disturbo. Da tre anni non faccio più esami, e la mia orticaria attualmente non ha ancora una causa!
Volevo chiedere se l'utilizzo così prolungato di antistaminico può provocarmi dei danni; ultimamente ho notato che il mio apprendimento universitario è calato, i ritmi di studio non sono più come una volta, sono sempre stanca, se sono molto agitata ho problemi di respirazione e una lieve tachicardia, inoltre entro subito in agitazione e di conseguenza nell'affrontare le situazioni aumenta l'ansia! Questi mie problemi sono riconducibili all'utilizzo dell'antistaminico?
Inoltre volevo sapere quando dura di solito un orticaria cronica, mi hanno detto che prima o poi passerà! (spero sia vero!)
Grazie mille per l'interessamento!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
La cetirizina e' sicuramente uno degli antistaminici piu' indicati nel suo caso e meglio tollerati. Il problema e' che possono dare tachifilassi, cioè dopo un po' non essere piu' efficaci e questo e' dimostrato dalla ricomparsa dei sintomi e dalla necessita' di aumentare i dosaggi, e talora di dover cambiare antistaminico. Generalmente queste orticarie, se non correttamente trattate durano anni. Un orticaria ben curata si tiene sotto controllo in 6-12 mesi. "sotto controllo" non guarigione, purtroppo le orticarie dopo anni anche se "guarite" riappaiono. Qui mi fermo perché il discorso e' lungo. La tranquillizzo comunque sulla sicurezza dell'antistaminico assunto per lunghi periodi.