Utente 267XXX
Salve,
ho ritirato le mie analisi del sangue che riportano i seguenti valori anomali:
bilirubina totale 1,73; bilirubina diretta 0,53; bilirubina indiretta 1,20;
ves: 1° ora 11; 2° oe 32; indice di Katz 13, 5
reuma test:0,37
altri valori nella norma sono i seguenti:
got 27,56; gpt 23,59; gamma gt 18,09; pcr 6,8; fosfatasi alcalina 143; alfa amilasi 62,03; lipasi 21. In nota c'è inoltre scritto: siero itterico.
Da un pò di giorni avverto prurito generale indolenzimento agli arti
Preciso che due anni fa i valori della bilirubina erano nella norma.
Cosa mi consiglia?
Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
il valore della sua (lieve) iperbilirubinemia è legato soprattutto all'aumento della quota indiretta e questo generalmente lascia ipotizzare di trovarsi di fronte ad un ittero benigno detto ittero di Gilbert.
Sarebbe opportuno comunque completare il percorso diagnostico (ecografia addome, markers, ripetizione esame etc.).

Ne parli con il suo curante.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
Dottore, innanzitutto grazie per la risposta. Volevo aggiungere qualche altro dettaglio in merito alla richiesta di consulto. Tra i sintomi avverto anche dolore al fianco destro sotto la costola da un paio di mesi. Inoltre, negli esemi del sangue l'emocromo è nei livelli di norma, mentre l'elettroforesi delle sieroproteine ha il valore di gamma pari a 21 e quello di g/dl di 1,78. Intano ho eseguito l'ecografia addominale da cui risulta fegato regolare, vie biliari non dilatate. La colecisti contiene sabbia biliare; pancreas regolare; milza nulla da segnalare. Grazie anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il dolore al fianco destro (biliare?) merita approfondimento con imprescindibile visita medica diretta.

Ne parli pure con il suo curante.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore per la tempistività della Sua risposta.
Volevo solo aggiungere che mi sono sottoposto a due visite dirette di medici di base che mi hanno riferito di stare tranquillo e di non preoccuparmi. Non so!! Intanto sono in attesa dei risultati delle urine e dei marcatori per l'epatite a.
Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Mi sembra corretto attendere l'esito di queste ulteriori indagini e poi valutare il da farsi con il suo medico di fiducia.

Saluti
[#6] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore,
vorrei aggiornarLa sugli ulteriori accertamenti nel frattempo eseguiti.
Sottoposto a visita dallo specialista gastroenterologo, il quale tra l'altro eseguiva ulteriore ecografia addominale, che confermava i risultati della precedente, mi veniva diagnosticata "Sindrome di Gilbert". Il medico tuttavia mi consigliava i seguenti ulteriori accertamenti: marcatori epatite, con risultato negativo; eseme feci (ricerca sangue occulto, parassiti e coprocoltura) con risultato negativo; transglutaminasi con rìsutato negativo, bilirubina con i seguenti rusultati: diretta 0,3 indiretta 0,5; bilirubina a digiuno: diretta 0,5 indiretta 2,7.
In merito al fastidio che avverto al fianco destro escludeva qualsiasi patologia, evidenziando e sottolineando il mio forte stato d'ansia.
La ringrazio ancora.
[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Mi sembra un percorso corretto.

Cordialmente
[#8] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
Egr. Dottore,
il fatto che l'indolenzimento alla parte sottostante il costato destro perduri da diversi mesi è effettivamente riconducibile soltanto allo stato d'ansia.
Lo specialista è stato assolutamente perentorio nel rassicurarmi sul mio stato di salute.
Ma le chiedo, sarebbe opportuno eseguire ulteriori approfondimenti visto il perdurare dell'indolenzimento?
Grazie per la Sua disponibilità
[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Penso che, se il medico l'ha visitato, debba fidarsi.

Cordialmente