Utente 267XXX
Buona sera Dottore,
lo scorso mercoledì ho subito l' operazione per la correzione della vena.
Da subito ho notato che il testicolo e la zona inguinale era rigonfia, ma pensavo fosse tutto nella norma a causa dell' intervento.
Il giorno dopo il testicolo aveva delle dimensioni come una pesca e così anche il giorno seguente. Trovavo sollievo con degli impacchi di ghiaccio (chiaramenente) non in modo diretto.
Lunedì mi sono recato dal medico che mi ha fatto l' intervento e mi spiega che potrebbe aver legato alcune vene per il drenaggio del testicolo o che potrei avere un infezione. Così mi prescrive Levofloxacina per 6 giorni, Nimesulide (1 mattina ed 1 sera) per 5 giorni e proseguire successivi 5 giorni con Ananase. Il medico mi invita ad un nuovo incontro il mese prossimo in cui vedere la situazione, anticipandomi che se non ci saranno miglioramenti dovrò sottopormi ad un intervento per drenare il testicolo.
Ora mi chiedo se tutto è avvenuto in modo perfetto o se ci possano essere delle complicazioni.
La ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

potrebbe trattarsi di un idrocele ma senza una visita diretta non è possibile fare una diagnosi, quindi il consiglio è di parlarne al suo medico di base che valutata la situazione vedrà se prescriverle un'ecografia testicolare, essenziale per fare una diagnosi.

Un cordiale saluto