Utente 246XXX
salve a tutti
ho 19 anni, ho il pectus excavatum e tempo fa mi sono operato, nel foglio informativo ho notato che il petto escavatum spesso 'va a braccetto' con la sindrome di marfan, allora mi sono un po incuriosito... ho cominciato ad informarmi e cosi mi sono preoccupato. oltre al petto escavatum ho una miopia di 2-2,5 gradi, i denti leggermente storti e un prolasso della valvola mitrale... tralaltro nonostante io sia un pugile ho sempre 75 battiti al minuto, a volte anche 80/85 e la pressione un po alta... dite che c'è il rischio che io abbia la sindrome di marfan? dovrei fare un controllo del dna per accertarmene? non so se ho postato la domanda nella giusta sezione, scusate la mia ignoranza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
la Sindrome di Marfan può associarsi al pectus escavatum, ma è una patologia non caratterizzata da segni unici. In presenza di arti lunghi con lassità dei legamenti (il segno tipico è la possibilità di spingere le dita della mano fino a far toccare il polso), di sublussazione del cristallino (e non di miopia) e dilatazione della radice aortica la diagnosi è abbastanza attendibile. Non mi sembra che lei abbia fatto riferimento a queste tre condizioni e credo che lei non abbia la sindrome di Marfan con tutti i limiti della valutazione a distanza e senza neanche vederla. Comunque qualunque medico può verificarlo e quindi per questo le consiglio di rivolgersi a quello di sua fiducia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille per la risposta dottore, mi ha levato un peso dallo stomaco, in ogni caso farò un controllo per sicurezza