Utente 269XXX
Buongiorno,
circa 10 anni fa ho contratto (nonostante le protezioni) i condilomi perianali. Ho passato un inferno. Ho fatto due interventi. Fatti male che mi hanno letteralmente sfasciato il sedere. Tant'è che le recidive si sono ripresentate puntualmente. Il terzo intervento con un ottimo chirurgo ha dato i risultati sperati. Essendo anche interni all'ano l'intervento è stato particolarmente invasivo. Ho avuto per mesi dolori folli! Ogni volta che andavo in bagno per le successive 4 ore dovevo stare a letto per i dolori! Poi il trattamento con aldara che è stato peggio degli interventi. Fortunatamente il tutto si è risolto. Però... non pensavo che la cosa avrebbe aperto una voragine interiore. Io ho il terrore di far sesso. Tant'è che agli inizi... gli impulsi li sfogavo in webcam. Un buon modo per sfogarsi ma senza aver contatti fisici. Ma qualche volta mi son lasciato indurre in tentazione. 5 volte in dieci anni! Ma persino in quelle 5 agognate volte son riuscito a vivere la situazione in modo triste. Durante l'atto non volevo essere toccato dietro. Durante il rapporto la mente andava sempre al dubbio ma questo sarà infetto mi attaccherà qualcosa? Al termine del rapporto mi lavavo con l'amuchina! Per poi passare i successivi 3 mesi ad ispezionarmi per vedere se nel periodo di incubazione potessero rispuntarmi di nuovo. Gli anni passano ed io non voglio fare il monaco per tutta la vita! Non credo serva terapia psicologica io ho solo bisogno di sapere come evitare di nuovo questo problema. Come poter essere tranquillo. Io non posso sapere il patner cos'ha fatto in precedenza. E non ho la speranza di trovarne uno vergine ed immacolato. Cosa mi consigliate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non capisco il perche' del terrore....probabilmente creto da una incompetente consultazione sul web.Non capisco perche' la Sua partner abbia troncato la relazione....Non concordo con una acritica e nevrotica attenzione sulle aree genitali che non portera' mai ad una obiettiva valutazione del quadro clinico.Non resta,quindi,che seguire i consigli di uno specialista.Cordialita'