Utente 269XXX
salve,
da 1 anno e mezzo cause traumatiche ho avuto lussazione atm lato destro.

da allora porto bite e il dolore è passato e riesco ad aprire la bocca ma non del tutto e non riesco comunque a mantenere la posizione.

ho notato inoltre che adesso il mio sorriso è spinto verso la parte lussata, le cui ossa sembrano esser andate verso l'alto; la mandibola è più alta alla destra (quando apro la bocca ad esempio, il lato lussato si apre meno, quindi sembra rimanere ancora più verso l'alto). anche il naso si è leggermente spostato verso il lato lussato.

sempre da quando ho avuto questa lussazione, ho i linfonodi del lato destro gonfi, compreso un linfonodo vicino la cervicale e ho pressione dell'orecchio destro elevata (ho effettuato visita otorinolaringoiatra e esami audiometrici perchè da quell'orecchio non sento più bene, come se ci fosse qualcosa interposta nella via che porta i suoni al cervello).

il mio medico mi ha detto che la causa traumatica ha accelerato quello che secondo lui sarebbe stato spontaneo, poichè dice ho il "muso" posto troppo indietro (quindi anche mascella).

sto vagliando la possibilità di un interento chirurgico di riposizionamento.

mi chiedevo quale sia l'iter da percorrere e se il fattore estetico (effettivamente ho visto in internet casi di asimmetrie ben più gravi della mia) concorresse maggiormente a rendere l'intervento mutuabile piuttosto che costanti difficoltà nell'apertura e dolori al collo e spalle, in sinergia a diminuzione dell'udito.

inoltre....
quando un intervento del genere (data immagino l'invasività) è da considerarsi preferibile alla terapia con bite?
(lo porto da 1 anno e se sto per 2 notti senza, non riesco ad aprire la bocca di nuovo).

mi scuso per il mio dilungamento e porgo saluti a tutti voi, che vi prendete anche la briga di lavorare online.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lei non deve considerare il bite alternativo all'intervento chirurgico, ma piuttosto propedeutico ad esso.

[#2] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
salve,
la ringrazio della risposta.
il mio dentista/gnatologo appena ho parlato di intervento ha storto la faccia e ha detto "ne riparlemo poi".
poi quando??? è 1 anno e mezzo che sto cosi.

ho deciso quindi di rivolgermi ad un centro specializzato di chirurgia maxillo facciale affinche vedano le proporzioni della mia mandibola e viso in toto.

ho chiesto al mio medico di famiglia che è anche dentista, e mi ha dato come nome un certo B. che lavora a torino, parte del CIRO.

solo che io son più vicina a pavia, dove c'è un centro ospedaliero di chirurgia maxillo efficiente.

c'è inoltre un privato a ferrara, ma premetto di aver trovato questo su internet.

mi chiedo se avete da consigliare un iter diagnostico.
finora ho fato panoramica e poi una tac senza mdc a bocca solo chiusa (errore?), e da quest'ultima è emerso che non vi sono infiammazioni (quindi l'ipoacusia? boh), ma che ho un mato della mandibola più corto ma "comunque nei limiti della norma" quanto riportato.
ho poi una ricetta per visita maxillo facciale a cui pensavo di portare questi risultati e il bite.

sarei lieta di sentir dei pareri.
saluti
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lo specialista ha storto il naso.
E' uno gnatologo, quindi competente dell'argomento.
Verosimilmente l'intervento chirurgico non è indicato nel suo caso.

Il suo medico della mutua è anche un dentista.
Probabilemte non è competente per esprimersi su un argomento così specialistico.

Se cerca un reparto maxillo "sotto casa", in modo da essere comoda, c'è anche a Bologna, senza spostarsi fino a Pavia, Ferrara o addirittura a Torino.

Ma non si preoccupi; cercando e chiedendo troverà sicuramente un centro chirurgico che le eseguirà, per soldi, l'intervento che vuole lei anche se non è indicato.

[#4] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
io ne farei volentieri a meno di un intervento.

non vorrei portare il bite a vita però, e non vorrei infiammazioni periodiche che mi bloccano l'articolazione interessata....sotto aria condizionata o sotto umidità mi si infiamma metà faccia prendendo occhio ed orecchio.....e la situazione da quando porto bite non accenna a migliorare....

mi conviene aspettare questo fantomatico "poi".

voglio solo capire se si guarisce con il bite, e se prima o poi dolori ed infiammazioni cesseranno da sole. insomma vorrei capire quel "poi"....
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Dal tono della sua richiesta sembrava che il fattore estetico fosse il più importante.

Rispondere alla sua domanda è impossibile.
Occorrerebbe una visita gnatologica approfondita per capire se, chirurgicamente, si riescono a spostare i denti (sto semplificando) nella posizione efficace del bite.

On-line proprio non posso saperlo.

NON cerchi il centro più vicino.
Ma quello più competente nell'argomento.

Io ripartirei da una seconda opinione gnatologica.
[#6] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
grazie,

effettivamente era la cosa più semplice ma non ci avevo pensato.
:D