acne  
 
Utente 161XXX
Gent.li specialisti,
ho sofferto di acne quando ero più giovane ma ora è passata. Mi avevano detto che dipendeva dall'ovaio policistico e devo dire che l'acne scomparve proprio prendendo la pillola. Da quando terminai di prenderla l'acne non si ripresentò più. Ovviamente le guancie rimasero ricoperte di miriadi piccolissime di cicatrici.
Tuttavia, nonostante le cicatrici, fino a due anni fa, la situazione del mio viso era abbastanza accettabile dal punto di vista estetico. Poi però sono sopraggiunti altri problemi.
Le cicatrici hanno assunto un colore rosastro, e quando mi emoziono o faccio sport, noto che diventano rosse (l'effetto estetico è simile alla rosolia).
Ho iniziato ad avere pelle e cuoio capelluto estremamente grassi. Il cuoio capelluto è spesso ricoperto da piccole crosticine oleose e non secche (un'estetista, un giorno, mi parlò di "dermatite asfittica" ma non so cosa sia). Se non mi lavo spesso il viso sembra che mi sia spalmata dell'olio d'oliva sul volto.
Tuttavia i miei capelli, sulla loro lunghezza sono molto secchi e la pelle del viso, nonostante sia spesso ricoperta dall'eccesso di sebo, è ruvida e leggermente screpolata.
Ho notato un considerevole aumento della peluria sul viso.
Ho letto in rete che in questi casi può essere necessario contattare il dermatologo, l'endocrinologo, il ginecologo, il medico estetico, il chirurgo plastico, il chirurgo estetico.
La mia domanda è proprio in quale ordine fare uno screening dai i suddetti specialisti. Vale a dire, per fare un esempio, devo andare prima da un endocrinologo e da un ginecologo e poi, eventualmente, un medico estetico? Ci contattare prima e chi dopo?
Vi ho contattato varie volte per altri motivi e Vi ringrazio per la vostra sempre disponibile competenza.
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Anna Maria Veronesi
20% attività
0% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Buonasera. Per trattare gli esiti cicatriziali da acne e contemporaneamente trattare l eccesso di sebo, le consiglierei alcune sedute con un laser frazionato non ablativo, specifico per il suo problema. Certamente dovrebbe far una visita ginecologica per l ovaio policistico e fare degli esami del sangue per controllare il dosaggio ormonale. Nel frattempo potrebbe acquistare in farmacia prodotti idonei al suo caso.

Cordialmente
Dr.ssa Anna Maria Veronei
[#2] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

intanto eviti pareri inutili o "diagnosi" illegali della Sua estetista!!

Per quanto riguarda la situazione descritta, per le peculiarità specifiche dovrà essere INNANZITUTTO valutata dallo specialista di pertinenza, il Dermatologo.

Soltanto successivamente alla diagnosi e terapia prescritta da questi potrà essere presa in considerazione un' eventuale intervento multidisciplinare.

In ogni caso, resto a Sua disposizione per eventuali chiarimenti ed aggiornamenti.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 161XXX

Iscritto dal 2010
Vi ringrazio.

Cordiali saluti