Utente 271XXX
Salve,
vorrei sapere quale trattamento fra luce pulsata e laser frazionato (fraxel) voi ritenete il piu' efficace in generale su inestetismi quali i pori dilatati sulle guance,
inoltre vorrei capire quale dei due ha una più alta possibilità di dare iperpigmentazioni post intervento:
Mi sono stati suggeriti da due medici diversi questi due diversi trattamenti e vorrei un terzo parere per riuscire ad orientarmi.
Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Stefano Pau
28% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Buongiorno,
la tecnica più efficace per migliorare gli inestetismi cutanei da lei citati (pori dilatati) è il laser frazionato, sia ablativo (fraxel) che non ablativo (CO2).
Le macchie si possono migliorare con tutte e due le tecnologie da lei citate, oltre che con il laser Q-switched.
I rischi di iperpigmentazioni post-trattamento si possono avere con tutte le metodiche sopracitate, molto dipende dal tipo di pelle e dalle energie utilizzate dal medico.
A disposizione per ulteriori chiarimenti.
[#2] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio della risposta,
in alternativa ha mai ottenuto dei risultati assimilabili per efficacia a quelli del laser fraxel con delle sedute di peeling? e se si quali tipi di peeling lei ritiene siano piu' efficaci, in linea di massima, per il mio tipo di inestetismo?

grazie in anticipo

[#3] dopo  
Dr. Stefano Pau
28% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Buongiorno,
I peeling superficiali e medi non riescono ad ottenere lo stesso risultato di un laser frazionato, consentono comunque miglioramenti discreti ad un costo inferiore del laser.
I peeling profondi hanno degli ottimi risultati ma ritengo siano decisamente più rischiosi dei laser, con delle sequele post-trattamento ed un tempo di ripresa molto più impegnativi per la paziente.
Inoltre anche i peeling possono dare iperpigmentazioni post-trattamento, il rischio aumenta con la profondità a cui si spinge il peeling.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

ogni intervento se effettuato impropriamente ed eseguito da "mani" poco esperte presenta delle percentuali di rischio ed esiti insoddisfacenti per il paziente.

Questo vale per qualsiasi metodica utilizzata...laserterapia o peeling chimico inclusi!

Personalmente, sono abituato a sottoporre il paziente ad un attento "check-up" cutaneo per stabilire la migliore strategia d'intervento, indipendentemente dalle indicazioni d'utilizzo di un laser...e Le posso assicurare che non raramente si ottengono risultati eccellenti con peeling al TCA o combinati qualitativamente superiori a quelli del laser.

Le norme comportamentali successive al trattamento sono identiche (applicazione di protezione solare a schermo totale, di crema idratante, ecc.) ed i tempi di recupero relativamente veloci.

Tutto questo, rispetto ad un trattamento laser, comporta un munero di sedute inferiori, spesa modica, risultati utili.

Valuti col Suo Medico questa ulteriore opportunità e se vuole mi aggiorni pure.

Cordiali saluti.


[#5] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
grazie per le vostre risposte,
vi terro' aggiornati

saluti
[#6] dopo  
Dr.ssa Anna Maria Veronesi
20% attività
0% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Buonasera, ritengo che sia il laser frazionato non ablativo, sia il laser ablativo Co2 , siano le metodiche migliori per trattare la sua problematica. la scelta dovrebbe poi essere fatta considerando le sue esigenze nel post trattamento. Con un laser non ablativo la vita di relazione non viene intaccata, però occorreranno diverse sedute per avere un risultato apprezzabile, nel caso invece volesse dei risultati a breve termine, le consiglierei un laser Co2. In quest' ultimo caso qualche giorno prima del trattamento dovrebbe assumere un antibiotico e un anti erpetico .
Cordialmente
Dott.ssa Anna Maria Veronesi