Login | Registrati | Recupera password
0/0

Frattura Vertebre

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012

    Frattura Vertebre

    Gentili dottori,
    Ringrazio anticipatamente per le risposte che ricevero',
    Mi chiamo Marco ed ho 41 anni di professione imprenditore.
    Ho avuto un incidente stradale con la motocicletta per causa di una buca stradale
    ho perso il controllo della guida e sono andato a finire in un dirupo antistante la strada di oltre 5 metri di altezza cadendo violentemente di schiena.
    L'ambulanza del 118 mi ha soccorso e portato velocemente all'ospedale piu vicino.
    I
    danni fisici riscontrati sono (leggo il referto dell ospedale):

    FRATTURA SOMATICA DI T 12, L1, L2, L3
    e FRATTURA COMPOSTA ACETABOLO DX.
    in piu hanno poi riscontrato una MARCATA PROTRUSIONE DISCALE MEDIANA
    IN L5 CHE DETERMINA UN IMPRONTA SULLA PARETE ANTERIORE DEL SACCO DURALE ED IMPEGNO DELLE TASCHE RADICOLARI DI S1 SENZA PREVALENZA DI LATO (cito quello che c'è scritto sulla RM)
    Aggiungo che ho MOLTA limitazione dei movimenti della SCHIENA
    e limitazione della rotazione del femore dx.

    Vorrei Gentilmente sapere ,secondo il Vostro parere, quanto punteggio dovrei avere
    dalla Visita Medico Legale (dell'assicurazione del Comune interessato).

    RingraziandoVi ancora,
    Vi auguro un
    BUON LAVORO !!



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 175 Medico specialista in: Medicina legale e delle assicurazioni
    Cardiologia

    Risponde dal
    2010
    Spett.le Utente,

    come già ho avuto occasione di rispondere a precedenti analoghi consulti, non è possibile effettuare una stima, anche approssimativa, della valutazione del danno biologico senza aver prima analizzato in dettaglio la documentazione sanitaria relativa alle menomazioni, e soprattutto senza aver visitato direttamente l'interessato per poter apprezzare l'entità dei postumi.
    La descrizione delle lesioni e la sintomatologia soggettiva riferita rappresentano elementi importanti della valutazione, ma di per sè non sono sufficienti per un'attendibile valutazione medico-legale, per cui ritengo non sia corretto, dal punto di vista professionale, fornire delle percentuali che, di fatto, possono essere facilmente disattese in sede di accertamento peritale.

    Distinti Saluti.




    Nicola Mascotti,M.D.
    [Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    Gentilissimo Dott.Mascotti,
    la ringrazio sinceramente per la risposta che mi ha dato.
    Capisco perfettamente la sua posizione,
    ma io volevo solo sapere "indicativamente"
    un punteggio di MINIMA e un punteggio di MASSIMA
    sul danno permanente che mi ha lasciato quest'infortunio.
    Essendo,fortunamente,ignorante nel settore
    volevo capire come veniva valutato questo danno
    nell'ambito Medico Legale.
    Se mi puo' dare qualche indicazione in piu'
    ne sarei lieto,
    altrimenti la ringrazio comunque ancora
    per la Sua Gentilezza e
    chissa'...visto che nel prossimo mese devo venire
    nella sua città se avessi bisogno di una perizia di parte
    non farò che bussare alla sua porta...!!
    Buon Lavoro,
    Marco



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 175 Medico specialista in: Medicina legale e delle assicurazioni
    Cardiologia

    Risponde dal
    2010
    Spett.le Utente,

    La ringrazio per l'apprezzamento, ma putroppo a causa degli incombenti professionali che non mi consentiranno di prendere in carico relazioni peritali di parte prima del prossimo anno, non credo che potrò esserLe di aiuto personalmente, tenendo presente che può trovare validissimi medici legali anche nella Sua zona.
    Anche l'indicazione di un punteggio percentuale minimo o massimo può essere fallace, perchè la limitazione funzionale residua del rachide e dell'anca destra (che sono poi alla base del danno biologico complessivo ricollegabile all'evento lesivo) deve essere rilevabile obiettivamente, soprattutto alla luce delle recenti disposizioni in merito.
    Infatti il nuovo art. 139 del Codice delle Assicurazioni, entrato in vigore il 25 marzo 2012 ed applicabile ai sinistri in cui le lesioni non sono state ancora oggetto di valutazione da parte della compagnia assicurativa, restringe la risarcibilità del danno biologico per le lesioni di lieve entità, prevedendo che “In ogni caso, le lesioni di lieve entità, che non siano suscettibili di accertamento clinico strumentale obiettivo, non potranno dar luogo a risarcimento per danno biologico permanente”.
    E’ stata poi introdotta una disposizione autonoma, contenuta nel corpo del DL 1/2012 convertito in Legge, secondo la quale “Il danno alla persona per lesioni di lieve entità di cui all’articolo 139 del Codice delle Assicurazioni è risarcito solo a seguito di riscontro medico legale da cui risulti visivamente o strumentalmente accertata l’esistenza della lesione”.

    Posso solamente farLe presente che le Tabelle valutative del danno biologico conseguente a sinistri stradali che vengono attualmente utilizzate sono riportate ai seguenti link:

    http://www.miolegale.it/tabella-lesioni-micropermanenti.html

    http://www.fondazioneforensefirenze.it/uploads/fff/files/2011/2011-2/20

    Va precisato che mentre la tabella della cosiddette "micropermanenti" (fino al 9%) ha valore di Legge in quanto allegata al D.M. 3 luglio 2003, la tabella riguardante le "macropermanenti" (dal 10% al 100%) ha soltanto valore orientativo, in quanto presente in una bozza di Decreto non ancora promulgata.

    Ancora Distinti Saluti.


    Nicola Mascotti,M.D.
    [Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    Gentilissimo Dottor Mascotti,
    la ringrazio per la professionalità e la perfezione
    nella risposta con relativi link a riguardo.

    Salutandola Cordialmente,
    Le auguro un
    Buon Lavoro..!!!!

    Marco





Discussioni Simili

  1. Indennità di accompagnamento
    in Medicina legale e delle assicurazioni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02/10/2012, 15:33
  2. Apnee notturne di grado severo
    in Medicina legale e delle assicurazioni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15/09/2012, 02:38
  3. Scadenza farmaci
    in Medicina legale e delle assicurazioni
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05/09/2012, 09:28
  4. Mod. inps
    in Medicina legale e delle assicurazioni
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06/03/2013, 00:15
  5. Revisione invalidità civile
    in Medicina legale e delle assicurazioni
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 12/05/2012, 13:35
ultima modifica:  24/10/2014 - 0,08        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896
 
@media only screen and (max-width: 767px) { #banner { display:none;} }