Utente 185XXX
Gentili dottori,
vi scrivo perché vorrei delucidazioni su una cosa che mi tormenta: l’iperidrosi. Sono un ragazzo di 24 anni ed è da un anno a questa parte che, soprattutto d’estate, ma anche adesso (siamo a fine ottobre), sudo moltissimo di giorno (lungo la schiena e sulla fronte; non vi dico l’imbarazzo che mi prende quando sono in luoghi pubblici), quando cammino (mi viene il batticuore), quando sono sui mezzi pubblici, quando faccio le scale, etc. Quando invece mi fermo e sto seduto, passa, ma poi ricomincia. Preciso che soffro di ansia e in passato di attacchi di panico e che sono in sovrappeso. Assumo medicinali per l’ansia e per un disturbo ossessivo da contaminazione (Cipralex, Risperdal e Xanax). Ma la cosa che mi preoccupa di più è che io sudo anche di notte, mentre dormo: mi sveglio tutte le notti con le spalle fredde (sono fredde solo le spalle, il resto del corpo è normale) e bagnate, e sono preoccupatissimo. A parte questo, quando mi sveglio sudato non ho altri sintomi (no febbre, no tosse). A novembre dello scorso anno ho effettuato un test dell’hiv, risultato negativo, a seguito di una masturbazione subita da una persona potenzialmente a rischio (il test mi era stato sconsigliato perché la masturbazione non è una pratica considerata a rischio, ma io lo feci lo stesso). Ora sono nuovamente ossessionato dall’idea di avere l’hiv proprio per via di questi sudori notturni. Ho fatto peraltro un emocromo e poche altre cose a maggio, prima di un intervento che ho subito (circoncisione), ed è risultato tutto ok. Anche la tiroide è ok. Il medico dice che dipende tutto dall’ansia e non mi manda a fare accertamenti. Ma io sono stufo di vivere con queste paure e non capisco che cosa ho. A cosa può essere dovuto il sudore notturno alle spalle (solo alle spalle e solo a una certa ora!)? Tumori? Linfomi? Malattie infettive? Rispondetemi, vi scongiuro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

perchè non ha fiducia nelle parole del suo curante che non ritiene di dover effettuare accertamenti specifici?
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dott. Garbolino,
prima di tutto la ringrazio per la risposta al mio quesito. Ma non è quello che mi aspettavo! Lei, almeno lei, non può allinearsi al parere del mio medico curante! Il mio medico infatti dice per qualunque cosa che gli racconti che è solo frutto della mia emotività e della mia ansia. E se avessi un tumore o una malattia infettiva? Perché non posso fare accertamenti come fanno tutti?
Ma tornando alla domanda: come si fa a sudare di notte per l'ansia, visto che questa sparisce quando ci si addormenta? Vuol allora dire che non dipende da essa!
[#3] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

Non intendo allinearmi a nessuno... ma la diagnosi di ansia deve essere precisata da eventuali altri disturbi che possono mimare gli stessi sintomi. Se tutto ciò è stata effettuato correttamente non sussiste motivo di pensare ad altre questioni ed attenersi alle prescrizioni dello specialista.