Utente 273XXX
buonasera, ho 27 anni, uomo, sempre stato in buona salute.
volevo sottoporvi il mioproblema. a fine agosto ero in india nel giro di 5 giorni ho perso 4kg, poi ho avuto febbricola max 37.5 a giorni alternati e stanchezza per una decina di giorni, periodo in cui ho perso altri 3kg. (da 77 a 70) ho sempre mangiato apparte un giorno per nausea.
detto questo ho passato, un mese e mezzo in grande ansia per un rapporto sessuale ad alto rischio che ho avuto i primi di agosto. i test hiv di ultima generazione a 22 42 e 50 giorni mi hanno rassicurato in quanto negativi.
ora da una decina di giorni ho un problema allo stomaco, praticamente esigenza di mangiare ogni 2 ore circa, dopo un ora dal pasto cominciano i brontolii allo stomaco, e dopo 2 ore ho un buco allo stomaco, con necessita di mangiare..dopo che mangio mi passa.
non sento acidità. tali brontolii e fastidi allo stomaco mi impediscono di dormire di notte. da 7 giorni prendo lansoprazolo alla mattina e alla sera, che non mi sembra abbia ancora migliorato la situazione.
ora ho una visita da un infettivologo la prossima settimana, ma dal gastroenterologo a dicembre. volevo sapere se il mal di stomaco puo essere legato al dimagrimento di fine agosto, o se è solo conseguenza del grande stress per la vicenda hiv?
continuo ancora una settimana con il lansopranzolo? altre possibili soluzioni?
anni fa soffrivo di male allo stomaco x stress, in particolare alla bocca dello stomaco, ma erano sensazioni e malesseri diversi da questo.
ovviamente ho fatto esami sangue generici, coprocoltura ma tutto apposto.
grazie mille per il consulto

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Credo siano disturbi da somatizzazione.
Potrà giovarsi di sedativi+procinetici+antimeteorici,
naturalmente ne parli con il suo curante che potrà visitarla e condividere l'impostazione.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
È possibile che si tratti di una gastrite che può essere causat anche da una situazione stressante. Consiglierei pero una gastroscopia .
Dr. Roberto Rossi

[#3] dopo  
Utente 273XXX

grazie per le risposte, la visita dal gastroenterologo purtroppo è a dicembre, aspetto ancora una settimana e se non miglioro, la prenoto come privato.
sono al 10° giorno di lansoprazolo, (mattina e sera), la situazione non cambia, secondo voi continuo ancora 3-4 giorni?
ho scoperto che il buscopan preso dopo un oretta dal pasto, quando comincia il fastidio allo stomaco, me lo attenua facendomi stare meglio e ritarda il buco allo stomaco che mi viene di solito dopo un paio d ore dai pasti. ma non credo che prendere 2-3 buscopan al giorno faccia bene.
comunque sia ne parlerò anche al curante.
grazie

[#4] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
L'uso di antispastici dev'essere oculato, potrebbero darle sipsi.
Nell'attesa della visita gastroenterologica discuta con il suo curante dell'utilità di effettuare una indagine endoscopica del suo stomaco.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente 273XXX

lunedi ho appuntamento col mio medico. vedo se provare un altra terapia in attesa della visita specialistica.
nel frattempo ho smesso con l ansopranzolo perchè non mi ha fatto nulla dopo 10gg.
sono stato dall infettivologo, che mi ha prescritto esami parassiti nelle feci (giardiasi?), helicobacter, esame PT, e ige totali per verificare anche allergie.
in attesa della visita dal gastroenterologo, avrei una domanda: piu o meno dalla comparsa dei problemi gastrointestinali, ho anche un lieve bruciore alla gola bassa (quasi al petto), sensazione di calore e esigenza a schiarire spesso la voce, il fastidio aumenta se parlo molto. può essere collegata la cosa?
grazie
saluti

[#6] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Volendo individuare una causa gastroenterologica dobbiamo pensare al reflusso.

Ci informi pure dopo la visita specialistica se ne avrà piacere.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente 273XXX

buongiorno,
sono stato dal gastroenterologo, mi ha visitato, e per il momento ha voluto evitare la gastroscopia, ha verificato tutti gli esami che ho gia fatto.
la diagnosi per il momento è stata: dispepsia dolorosa tipo EPS.
devo fare altre analisi: amilasi, sideremia, ferritina, anti-ttg IgA, gastrinemia.
per un mese mi fa fare una terapia con esopral 20 mattina e sera.
il discorso bruciore in gola/necessità di schiarire/abbassamento di voce secondo lui è dato dal reflusso, perchè non lo ho fisso ma solo quando parlo molto o sforzo la voce parlando ad alto volume.
per il momento questo è quanto, tra un paio di settimane, verificherò se ci sono miglioramenti.
grazie per il momento.
saluti

[#8] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Molto bene.

A risentirci.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Utente 273XXX

Buonasera, purtroppo non ho avuto alcun miglioramento con esopral, e mi continua questo problema di dover mangiare ogni 2 ore per non avvertire fame e rumori dello stomaco. anche di notte non dormo per la fame.
tutte le analisi che ho fatto sono negative o con parametri nella norma, compresi parassiti, malattie infettive, emocromo recente perfetto, esami del sangue oncologici negativi.

Da quasi 3 mesi non sto bene in generale, con stanchezza e debolezza da quella volta che ho perso i 7kg, vertigini e instabilità, cosa per cui ho effettuato i test dall ORL (vestibolari e posturali) che risultano negativi e una RMN dell encefalo per cui sto aspettando i risultati.
il peso va su molto lentamente (ho recuperato 1kg), e ho i muscoli sfibrati eppure mangio tanto (6-7 volte al giorno tra pasti e spuntini).
volevo chiedere se puo esserci un collegamento tra l apparato digerente e le vertigini, e se determinate patologie potrebbero anche causare un mal' assorbimento delle sostanze nutritive, per cui faccio fatica a riprendere peso e ad avere energie.
ho fatto un eco dell addome per gli altri organi (negativa), e ho fissato per martedi una gastroscopia.
non saprei su cos altro indagare per risolvere il mio malessere, se potete darmi qualche consiglio almeno su cosa indirizzarmi.
grazie dottori,
a presto

[#10] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
I sintomi sono assai variegati e non tutti di pertinenza digestiva ed alcuni, penso (con i limiti della distanza) di natura ansiogena.

Il mese non è ancora trascorso

<<per un mese mi fa fare una terapia con esopral 20 mattina e sera.
il discorso bruciore in gola/necessità di schiarire/abbassamento di voce secondo lui è dato dal reflusso>>,

e forse occorrerà valutare l'opportunità di un chiarimento endoscopico.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11] dopo  
Utente 273XXX

che io abbia ansia, non è in discussione, non credo sia facile mantenere il sangue freddo dopo 3 mesi di malessere, e sono certo del fatto che puo peggiorare le cose.
le vertigini e la stanchezza le ho sempre da quel periodo in cui sono dimagrito, l otorino le ha verificate le vertigini, e ci sono, solo con i test che mi ha fatto, ha escluso che siano specifiche del suo settore. per quello ha consigliato la RMN.
si il mese non è trascorso, sono passati 20 giorni circa, ho sentito il gastroenterologo, che mi ha detto che comunque un miglioramento dovrebbe esserci stato, per cui mi ha detto di prendere appuntamento per la gastroscopia.
volevo semplicemente capire se è possibile che ci sia un malassorbimento, e se puo causare questo malessere generale, il fatto è che all inizio mi pareva semplicemente un buco allo stomaco, mentre ora è proprio fame, come se lo stomaco si svuotasse velocemente.
una cosa che mi sono dimenticato, e forse puo essere utile, negli esami delle urine dei primi di settembre erano presenti ALCUNI filamenti di muco, in quelle della settimana scorsa erano presenti MOLTI filamenti di muco.
e, ad occhio, mi pare ce ne siano anche nelle feci che da quella volta risultano un po piu chiare del solite e viscide.
grazie, saluti

[#12] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Per le feci è normale riscontrare, a volte, del muco.

Non sarebbe comunque male effettuare un controllo di feci ed urine.

Ad ogni modo, se riterrà, mi informi pure dopo la gastroscopia.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#13] dopo  
Utente 273XXX

certo la informerò, sono riuscito ad anticiparla a questo giovedi.
cosa intende per controllo di feci e urine? cosa devo richiedere specificatamente?
coprocoltura e parassiti le ho gia fatte.
urine ho fatto le analisi classiche assieme all emocromo, che risultano nella norma, ad esclusione del muco.
saluti

[#14] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ricerca del sangue occulto fecale.

Ovviamente ne parli sempre con il suo curante.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15] dopo  
Utente 273XXX

gastroscopia fatta referto provvisorio:
esofago normale, non ernia iatale, stomaco ben dispensibile senza lesioni (biopsie 5-6) antrali, non evidenti lesioni duodenali (biopsie 1-4) a livello del duodeno distale.
ora sono in attesa di referto istologico.
ho dovuto farla in un altra città per cause maggiori, aspetto i risultati per parlarne al mio gastroenterologo.
secondo chi mi ha fatto la gastroscopia, il fatto che mi venga sto buco allo stomaco è proprio fame, quindi o non assimilo o brucio troppo (sono a letto da 10 giorni).
si è limitato a dirmi questo e liquidarmi.
come potrei capire qual è il problema? in attesa ovviamente di sentire il gastroenterologo della prima visita.
il sangue occulto nelle feci, potrei farlo, ma considerato che ho emorroidi da anni, credo non sia un granchè utile. o lo faccio lo stesso?
saluti

[#16] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Penso, come detto in replica #1,

che grossa parte dei suoi sintomi siano generati da un marcato disturbo d'ansia

(evidente anche in alcuni altri suoi ravvicinati consulti sulla problematica).


Quanto alle emorroidi,
se non sono attualmente sanguinanti può effettuare il test.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#17] dopo  
Utente 273XXX

Dr. Quatraro, lei è gentilissimo a dare supporto in questo sito, lo dico sinceramente, e le sono grato, perchè vuol dire che ama la sua professione, e non fa l operaio per la sanità, come tanti, spegnendo la testa alle 5 quando finisce il turno.
e quel che dirò di seguito non ha assolutamente tono arrogante, vorrei solo esporle il mio pensiero.
essendomi nati i problemi in occasione del rientro da un viaggio, per forza di cose, data anche la varietà dei sintomi, che ho dovuto spaziare in piu rami specialistici.
sia qui come consulti che con visite di persona. tra l'altro ho speso anche molti soldi avendo fatto tutto in libera professione, x rimediare ai tempi biblici della nostra sanità.
ho chiesto piu consulti, xke ho provato a scindere i sintomi che ho da quella volta (mi sono limitato a dire i piu fastidiosi), e un consulto generale, perche purtroppo un medico di base bravo ti prescrive visite specialistiche in base ai sintomi, uno NON bravo ti dice che sei stressato, poi sono quelli bravissimi (che non esistono) che si prendono la briga di capire cos hai veramente e non si limitano a prescrivere visite specialistiche, ma soprattutto, che se una visita risulta negativa, si pongano il problema di pensare da cosa puo essere causato il sintomo, xke una visita risultata negativa non ha risolto il problema.
detto questo come ho anche gia detto in un altro consulto, io non scappo da niente, ho una vita serena, un bel lavoro e ben pochi problemi in questo periodo della mia vita, anzi proprio questo male mi sta impedendo di tornare alla serenità di prima.

come ho gia detto l ansia la ho, ne sono conscio, ma per questo malessere.
e non la avevo quando ho perso quasi 8kg in una settimana senza un motivo ben specifico, ho perso la massa muscolare e ora mi ritrovo a dover mangiare ogni 2 ore perchè ho una fame pazzesca e lo stomaco sempre vuoto. e ho praticamente le gambe che non mi reggono. e non credo di dire stupidaggini, anche se non sono medico, sostenendo che se ho fame ogni 2 ore, rumori intestinali continui, debolezza, e feci molto diverse dal solito, un problema di assorbimento/metabolismo o robe simili ci sia.
però la soluzione sa qual è (e non dico che è la migliore, ma l unica): farsi autodiagnosi, girare su internet, chiedere consulti online e spendere tanti soldi, sperando che il tempo non aggravi un eventuale malattia. (ho speso 2000€ o forse di piu in 3 mesi, e mi piange il cuore a pensare a chi non puo permettersele aspettando la sanità).
e io per come sono fatto, non accetto che mi venga detto, le vertigini non sono per l orecchio, non sono per il cervello, allora proviamo riabilitazione cosi e colà... io devo sapere cosa ho, poi se devo morirci, pazienza ma non perdo tempo con i medici che vanno a tentativi, xke nel 2012 credo ci siano i mezzi per capire non tutto, ma quasi.
non ho mai avuto problemi di salute fin ora, e si probabilmente adesso, qualche sintomo è sommatizzato e mi preoccupo per niente, ma i problemi che ho dall inizio non sono dati da alcuno stress, e non migliorano, anzi.
siccome non sono ipocrita, ne tanto meno un genio, e non voglio escludere niente, ora aprirò un consulto in sezione psicologica/psichiatrica chiedendo di leggere agli specialisti gli altri miei consulti e trarre qualche conclusione sulla mia psiche, se ritengono opportuno anche un supporto di quel tipo, mi organizzerò.
detto questo, mi scuso per lo sfogo, e la ringrazio ancora per il supporto che comunque mi è stato d'aiuto.
saluti,
Andrea

[#18] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ha ragione,
amo la mia professione,
non ho simpatia per chi non fa onore alla categoria medica e fa sì che si debba (ovviamente non è una critica nei suoi confronti!) leggere quello che lei ha scritto.

Purtroppo l'atto medico non si può completare on-line poichè si sublima e si realizza necessariamente con il rapporto e la visita diretta,
ovviamente occorre "saper visitare" e "saper capire",
non raccontare frottole,
tantomeno ciò è possibile on-line, dove (mancando il requisito del rapporto diretto) si può fornire un supporto grazie ad un'azione di supervisione (poichè logicamente non ci si può sostituire al curante di turno),
non facile, poichè occorre essere misurati e sensati

e soprattutto "preparati",

visto che ci si mette in gioco con una platea che si chiama Internet.

E' veramente un atto meritorio quello che MedicItalia compie ogni giorno (Gratuitamente) nei confronti di migliaia di persone.

I miei migliori auguri.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#19] dopo  
Utente 273XXX

buonasera dottore,
ho piacere a tenerla aggiornato,
fortunatamente credo di avere trovato nel gastroenterologo che mi segue, una buona figura medica, è estremamente preparato e interessato a capire il mio problema, ha detto di aspettare la biopsia della gastroscopia e nel frattempo fare analisi ENA, ANA, AMA, ASMA, PCR; CPK e mioglobina, in quanto pare che il mio metabolismo sia accelerato e vuole capire a cosa sia dovuto. risultati alla mano mi vedrò con lui.
ah, il giorno dopo la gastroscopia ho cominciato ad avere una fitta appena alla dx dell ombelico, fitta che mi si irradia alla schiena, non so dove arrivino a toccare con la sonda e se puo essere a causa di quello, comunque da 2 giorni persiste. ne parlerò cmq al medico quando lo vedrò tra una decina di giorni.
saluti

[#20] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Bene per l'aggiornamento.

La rassicuro sulla gastroscopia: è innocente!

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#21] dopo  
Utente 273XXX

Buonasera dottore, mi scusi se la disturbo ancora, ho trovato nelle feci una specie di larva. La ho estratta e pulita, potrei girarle una foto via mail e mi dice cosa ne pensa? Ha la pelle duretta ma è morbida dentro e ha quelle classiche striature delle larve.negli ultimo giorni nn ho mangiato nulla che potesse assomigliare ad una cosa simile.
Grazie

[#22] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Le nostre linee guida non consentono l'invio di immagini,
che oltretutto potrebbero essere fallaci,
piuttosto le consiglio,
onde evitare una mancata diagnosi,
di portare il reperto in un laboratorio di analisi
oltre che di mostrarlo al suo curante.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#23] dopo  
Utente 273XXX

D accordo la ringrazio, lo sto conservando in frigo in contenitore sterile, spero che questo tipo di conservazione non falsi l analisi, perché ad occhio si é un po' atrofizzato.
A presto

[#24] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#25] dopo  
Utente 273XXX

salve dottore, mi scusi se la disturbo ancora. volevo avere un suo parere.
partiamo dal presupposto teoricamente il mio problema è di natura ansiogena, probabilmente la paura che ho preso da quel dimagrimento improvviso ha fatto mi ha creato una tensione esagerata, e per questo ho gia fatto un colloquio con uno psicoterapeuta e ne faro qualcun altro.
la tensione migliora, in generale mi sento abbastanza bene, mi resta solo quel problema gastrointestinale. gli esami (compresi malattie autoimmuni) sono tutti ok, la gastroscopia con le biopsie è apposto.
il mio gastroenterologo nonostante queste negatività, persiste sull idea del problema della produzioni eccessiva di acidi (per questo,secondo lui, mi si svuota lo stomaco ogni 2/3 ore).
dopo il mese (circa) di esopral, ora la cura da quasi un altro mese è:
-pariet prima di colazione
-valpinax 20gg dopo colazione
-riopan, alle 10 di mattina e alle 16
-ranidil prima di dormire
-fermenti una volta al giorno.
purtroppo non ho miglioramenti, non lo so ma io non avverto dolori o bruciori o problemi nella digestione, ma semplicemente fame, come una sorta di processo veloce, come se lo stomaco si svuotasse piu velocemente, l assimilazione è buona perche comunque ho ripreso il mio peso (anche se non in muscoli), non puo essere che il problema sia piu un discorso di transito veloce dell intestino? noto che spesso il tempo che passa da quando mangio a quando vado di corpo è veloce (20 minuti) e le feci sono spesso molle. sinceramente non so se magari cambiare medico per provare altre strade.
cosa ne pensa?
grazie

[#26] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Quanto descrive ora assomiglia molto al colon irritabile.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#27] dopo  
Utente 273XXX

ci sono terapie che possono aiutarmi? o devo solamente aspettare di sistemarmi a livello ansia/tensione?
è fondamentale l'esame strumentale per verificarlo o no?
proverò magari a sentire anche un altro specialista.
grazie ancora
saluti

[#28] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La diagnosi del colon irritabile è clinica,
ovvero non vi sono esami tecnici specifici per fare la diagnosi.
L'ansia influenza fortemente questa sindrome.
La scelta di ascoltare un altro parere è leggittima, ma può decidere solamente lei.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#29] dopo  
Utente 273XXX

salve, dottore vorrei un suo parere, se ha voglia riguardo il mio stato attuale.
ricapitolo:
ho avuto un dimagrimento di 6-7kg a settembre scorso in 10 giorni al rientro da una vacanza in india senza grossi episodi di diarree o nausee. ho cominciato una serie di controlli da settembre a gennaio, che mi ha creato una tensione ed un ansia incredibile. tale da avere i muscoli tesissimi e problemi di stabilità nel camminare (cosa che ora sta passando). fortunatamente tutte le visite (infett.gastroent.ecc) e tutte le analisi (veramente tante) sono perfette fino a gennaio. detto questo se non fosse per l ansia, credo che sarei in splendida forma. ho recuperato il peso. il problema è questo: aria intestinale in quantità industriali (comprensibile per la tensione), con un odore pesantissimo e crampi di fame ogni 2 ore circa inspiegabili(notte compresa)da ottobre ad oggi. l assimilazione è ok, non perdo peso, anzi, mangiando ogni 2 ore lo metto su. il primo gastroenterologo, con teorie di dispepsie tipo eps,
mi ha fatto fare 15gg ansoprazolo,30gg esopral,40gg pariet-riopan-ranidil.
senza alcun minimo risultato. EGDS negativa.non ho cmq ne dolori ne bruciori.
solo fame ogni due ore con relativi rumori dello stomaco. la notte mi sforzo di
non mangiare e la mattina mi sveglio come se non mangiassi da 2 giorni. prima non
ho mai avuto problemi del genere. faccio attività sportiva regolare da un mese, mangio correttamente cose sane, evito lattosio su consiglio medico.
la teoria dell ultimo gastroenterologo è che l intestino (dopo aver verificato con ecografia che è pieno di aria e in alcuni punti di liquido), prema sullo stomaco,
quando digerisco che il cibo si sposta nell intestino, fa si che l aria si sposti nello stomaco e le contrazioni intestinali liberino lo stomaco pressato creando questa sensazione di vuoto e fame. questo è cio che ho interpretato io, magari ho capito male. vorrei se possibile un altro parere. ovviamente sto curando l aspetto psicologico in terapia. sto decisamente meglio.
non prendo farmaci ne niente, solo sia l aria che sta fame mi creano un grande disagio.
è il caso di provare qualche rimedio o solo aver pazienza?
grazie, cordiali saluti andrea

[#30] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Se la pazienza non le recherà vantaggi,
potrà avvantaggiarsi del Simeticone,
quale antimeteorico.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it