Utente 274XXX
Salve Dottore,
Comincio con il spiegare perchè ho paura di aver contratto il virus dell'hiv.
Quest estate ho avuto due rapporti con un uomo, protetti da preservativo, ma con rapporto orale scoperto da parte mia.
Questo è successo a fine giugno/luglio, fatto sta che è da più di un mese , piu o meno da settembre, che ho febbre persistente a 37 e che nn supera i 37.5.
La mia dottoressa mi ha dato un antibiotico generico da prendere e grazie a questo la febbre in questi ultimi giorni non ha più raggiunto i 37.5 e nel tardo pomeriggio di solito non ce l ho più, ma puntualmente il giorno dopo rotorna.
Oltre la febbre ho anche problemi alla vista (che non so se siano riconducibili a una malattia o è solo un calo della vista)
e anche continua stanchezza e un linfonodo ingrossato nel collo.
Ho fatto tutte le analisi possibili, dalle analisi del sangue non risulta nulla, i globuli bianchi sono nella norma e non c'è rischio di infezioni o infiammazioni in corso Ves nella norma. Ho fatto il test della tiroide ed è tutto a posto, tampone: negativo, test dei virus (toxoplasmosi, rosolia, ecc) negativi. tranne la mononucleosi che risulta che l ho passata anche se non me sono accorta.
Lei dottore crede sia il caso di preoccuparsi?

Distinti saluti e grazie in anticipo della risposta
[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Quando si hanno dei rapporti sessuali con individui di cui non si conoscono le abitudini sessuali e si ha una sintomatologia persistente è bene consultare un infettivologo per la prescrizione di esami dirette ad escludere la presenza di infezioni da malattie sessualmente trasmesse.