Utente 627XXX
Salve,
sono una ragazza di diciassette anni. Dopo un esame del sangue ho riscontrato un valore anomalo: Eosinofili al 23,5% (valori di riferimento da 0,7 a 5,8).
Per quanto riguarda il valore assoluto (se può essere d'aiuto) è di 1,43x10^3/ul.
So che in questo sito ci sono molti quesiti, e relative risposte, per questo problema, ma volevo accertarmi siccome i valori sono così alti.
Tutti gli altri valori sono nella norma.
Azzardo un ipotesi da ignorante in materia: potrebbe, l'anomalo valore, essere collegato a delle strane perdite giallastre fuori ciclo(che, come mi sono informata, potrebbero essere dovute ad un'infezione batterica)?
Ringrazio in anticipo e vi saluto.
A presto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  


Cancellato nel 2010
Salve! Le cause più frequenti di eosinofilia (aumento in numero assoluto degli eosinofili) sono le allergie e le infestazioni da parassiti (ascaridi, tenie, etc.). Andrebbero prima di tutto escluse tali condizioni.
Le perdite giallastre di cui parla potrebbero essere causate da un'infezione batterica che difficilmente si correla con un incremento degli eosinofili circolanti. Sarebbe comunque opportuno eseguire una visita ginecologica ed eventuale tampone con esame culturale.