Utente 275XXX
Salve a tutti,e vi ringrazio per questo sito che offre consigli ottimi.
Vi spego il mio problema cercando di riassumerlo (difficilmente vista la situazione)
Ho da poco 18 anni e da poco (qualche giorno) ho un dolore (assolutamente non insopportabile) permanente al testicolo dx,che mi da la sensazione di essere più "pesante" diciamo dell'altro anche se la sensazione di pesantezza è appena percettibile.Ho inoltre notato il comparire di una vena sottile ma molto lunga (che va dalla punta del pene fino alla base) che ha un colore viola molto scuro,quasi nero azzarderei e durante l'erezione si gonfia leggermente com'è normale che sia mi ha fatto male in un paio di occasioni soprattutto nella parte vicino al glande. ho riscontrato inoltre un fastidio nella zona pelvica anche qui lieve e leggera difficoltà a "far uscire la pipì" in tempi normali, diciamo che ci metto un pò a farla uscirema non ho dolori solo appunto leggero fastidio. I sintomi sono comparsi una sera e il pomeriggio seguente sono andato a farmi vedere da un medico (non da un urologo) che ha effettuato una palpazione dei testicoli e per levare dubbi su cose importanti che possono colpire la zona testicolare mi ha fatto immediatamente un ecocolordoppler testicolare senza evidenziare nessuna anomalia e un analisi delle urine per verificare la presenza di infezioni,anche questo esame negativo. mi ha allora prescritto un forte antinfiammatorio e antidolorifico da prendere per 2 giorni tre volte al giorni dicendomi che probabilmente poteva essere una infiammazione dovuta a un virus o a un trauma di una di quelle zone li che comprendono apparato urogenitale,prostata o simili. Ho finito la terapia e non ho avuto benefici. Ora tengo a precisare (perchè credo possa avere a che fare) che Una e sottolineo una sola volta mia è capitato di iniziare un rapporto sessuale senza preservativo con la mia partner di 3 mesi fa (ma solo per i primi 3/4 minuti iniziali). ho voluto comunque dirvelo perchè non so se può esserci un nesso tra questi 3/4 minuti non protetti un una possibile infezione batterica. continuo a sentire pesantezza al livello testicolare (solo dx) e pelvica e un strana (troppa) velocità nel raggiungere l'eiculazione . Voglio precisare anche (poichè ho letto che potrebbe esserci un nesso) che ho sofferto in passato (molto recente) di disturbi non leggeri (es,dolori,diarrea,enorme quantità di aria ED INSPEGABILE PERDITA DI PESO DA 71 KG A 63 che continua a quanto pare attualmente!!!). per questo problema ho effettuato veramnete tropi esami (urine,feci,sangue,celiachia,intolleranze,parassiti,gastroscopia) senza avere risposte definitive MAI...ora io sono un soggetto ansioso,NON SONO IPOCONDRIACO ma la situazione da un anno e passa a questa parte mi sta distrugggendo psicologicamente,non mi sento mai al 100% e ora con la comparsa di distrubi all'apparato riproduttore mi sento davvero provato.
Capisco che non potete aiutarmi piu di tanto ma vi ringrazio per i consigli e per le informazioni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

forse sarebbe il caso di confrontarsi con uno specialista del settore che valutata l'obbiettività le indicherà gli esami da eseguire come una spermiocultura oltre ad una ecografia testicolare. In linea di massima se fosse presente una infezione il solo antiinfiammatorio non è in grado di risolvere la problematica che invece necessiterebbe di un antibiotico mirato in base ai dati della spermiocultura e/o tampone uretrale.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto per il consiglio.
Aggiungo inoltre che sono un consumatore abituale di marijuana. Ovviamente mi direte (com'è "giusto" che sia da parte vostra) che non devo fumare erba etc. e se la mettiamo da questo punto di vista diciamo che lo so benissimo; ho notato che quando fumo questa sorta di "pesantezza" si acutizza . Perchè la marijuana crea questo effetto negativo sul mio fisico da quando mi si è presentato questo problema?? E' dovuto al semplice prolasso e rilassamento muscolare o ci sono altri effetti che entrano in gioco visto il mio problema??
Grazie mille ancora per le informazioni
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
dipende dall'uso che ne fa, se quotidiano, settimanale ecc., comunque potrebbe abbassare le sue difese immunitarie.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
L'uso è giornaliero ( raramente non lo è).
Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
quindi confermo quanto detto "potrebbe abbassare le sue difese immunitarie".