Utente 102XXX
Buon giorno, mia sorella cantante lirica da circa un mese accusava sintomi di afonia; ha fatto un'accertamento e le è stata fatta questa diagnosi:

iniziali noduli al 1 frazione 3 (1/3) medio corde vocali bilaterali.

Il medico ha fatto indagine senza laringoscopio ma solo oculare e mia sorella si chiede se questo basta a fare una diagnosi accurata.

Terapia a base di Fortilase e silenzio consigliato.

Vorrei sapere se l'insorgenza di noduli potrebbe aggravarsi nel caso in cui si sia costretti a cantare (contratti e lezioni) e se si in quale misura.

Mia sorella è molto preoccupata per via dei numerosi impegni che ha già preso.

Grazie di cuore per la risposta.....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Ruosi
28% attività
0% attualità
4% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Per una persona che usa la voce di professione è sempre necessario un supporto foniatrico ed eventualmente logopedico. La strumentazione non è decisiva per una diagnosi anche se avere strumenti che consentono una registrazione consente un più accurato monitoraggio nel Tempo. Se realmente ci sono dei noduli non basta un po' di riposo, se ne deve indicare la causa funzionale ed indirizzare ad una adeguata terapia riabilitativa. Ripeto visita foniatrica prima di tutto