Utente 146XXX
Cari Dottori,

circa due anni fa mi feci prescrivere degli esami del sangue dal medico di base in quanto avevo problemi di erezione, a distanza di tempo, visto che non ci sono miglioramenti, vorrei rifarli.
Feci esaminare i seguenti ormoni:
LH (ORMONE LUTEOTROPO), FSH (ORMONE FOLLICOLO STIMOLANTE) TESTOSTERONE, CORTISOLO, FT3, TSH, ORMONE SOMATOTROPO, ACTH (ORMONE ADRENOCORTICOTROPO) E PROLATTINA.
Chiedo se fosse necessario aggiungere altri esami ai suddetti.
Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente tali esami possono dare solo un indicazione parziale , ma andrebbero intergrati con una visita andrologica
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Quarto, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimi Dottori,
gli esami da me citati erano poi stati esaminati da uno specialista il quale però non trovando valori sballati, ha imputato il tutto ad un disturbo ansioso prescrivendomi Tadalafil.
Dato che vorrei sentire il parere di un altro specialista, volevo quantomeno portare come documentazioni gli esami che vi ho indicato.
Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il mio consiglio è di non sprecare tempo e denaro facendo esami che potrebbero risultare, ad una attenta e precisa valutazione andrologica diretta, inutili.

Prima consulti un esperto andrologo, sarà lui poi ad indicarle quali indagini diagnostiche mirate fare per capire la vera causa del suo problema clinico.

Ancora cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimi Dottori,

la mia email non voleva peccare di superficialità, anzì tutt'altro, solo che ogni qualvolta mi sono presentato davanti ad un medico ed ho spiegato il mio problema, sono stato sempre liquidato molto velocemente e nessuno ha dato più di tanto importanza al tutto; data la mia giovane età dicevano che era solo un problema di testa e mi rifilavano qualche pastiglia di cialis pensando che risolvesse tutto.
Per questo motivo, anche se so che non sono assolutamente affidabili al 100% preferivo andare all' appuntamento con qualche esame del sangue attinente al problema, giusto per avere un punto di partenza su cui approfondire
Cordialmente
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

senta il suo medico di fiducia e poi un esame ematochimico, cioè del sangue, con una valutazione ormonale che preveda anche un dosaggio del testosterone e della prolattina, non lo si nega a nessuno.

Detto questo poi si ricordi che la possibilità, in uomo della sua età, che ci sia un problema ormonale alla base di un problema sessuale, come quello da lei riferito, è inferiore al 5% dei casi.

Senta ora il suo andrologo.

Ancora cordiali saluti.