Utente 276XXX
Buonasera, circa un mese e mezzo fa è iniziata una tosse persistente, dal suono secco, scatenata da un prurito della gola, che produce muco bianco-trasparente denso e filamentoso, in particolare durante le ore notture, ma anche in tutto l'arco della giornata. Così mi sono recata, circa due settimane fa, da un allergologo che mi ha prescritto, adducendo questa tosse a un equivalente asmatico e ho seguito questa terapia con scarsi risultati:
-Inuver spray 2 inalazioni una mattina e una la sera
-Montegen 10 mg 1 compressa la sera
-Kestine 1 compressa la sera
-Aerosol prima solo sera e poi anche la mattina con: 1 flacone di Prontinal, 10 gocce di Prontinal, 3 gocce di Broncovaleas e 2ml di fisiologica
In caso di attacchi ventolin e paracodina per poter risposare.
In questi ultimi due giorno ho preso mezza compressa di Deltacortene una mattina e una la sera.
Oggi presa dalla disperazione (non dormo bene e dunque sono motlo stressata e non riesco a concentrarmi in nulla e sono spesso di cattivo umore) mi sono recata dal medico di base il quello ha vistato gola e naso che si trovano in perfette codnizioni, respiro un po' acido, ha chiamato l'allergologo e hanno concordato nel sospendere per 5 giorni tutto fatta eccezione per il ventolin per poi effettuare delle analisi più approfondite in ospedale (non so di cosa si tratta) in quanto la cura prescritta dovrebbe essere più che efficace e i risultati non sono quelli sperati.
Che devo fare? Cosa può essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile Signora, nulla posso dirle sull'appropriatezza della terapia in quanto non ho elementi clinici tali da discordare dal collega. Mi sembra però che la collaborazione tra il suo medico curante e l'allergologo sia un'ottima cosa soprattutto per l'obiettivo,ovvero la comprensione e la risoluzione dei suoi sintomi. Onestamente il ricovero mi appare un po' eccessivo, ma non ho idea di cosa e'stato rilevato alla visita. Non credo che sia nulla di grave, ma alla luce delle riflessioni dei colleghi certo forse un approfondimento lei lo merita. Stia comunque tranquilla e per qualsiasi ulteriore dubbio sono a disposizione. Distinti saluti.