Utente 276XXX
Buongiorno.
Sono una ragazza di 20 anni e a fine luglio di quest'anno ho scoperto di soffrire del Morbo di Basedow. Da mesi avevo una forte tachicardia (da 100 a 120 battiti), così parlandone col mio medico di base mi ha fatto subito far delle analisi, le quali riportavano i seguenti valori:

TSH - reflex: <0.005

FT4 - reflex: 55.9

Dopo una visita dall'endocrinologo mi è stata diagnostica questa patologia e mi è stata assegnata, da inizio agosto, una cura di 3 tapazole al giorno e 1 inderal al giorno
Vorrei specificare inoltre, che per quanto riguardano i sintomi, io non ho l'esoftalmo e per quanto mi dicono i medici, nemmeno la tiroide è gonfia, dall'ecografia inoltre, non risultano dei veri e propri noduli, quindi al momento li hanno esclusi, il tremore l'ho avuto solo 2 volte, di cui una volta penso fosse dovuto solamente all'emozione dato che mi trovavo all'esame di maturità. Gli unici problemi riscontrati è stata la perdita di peso (4kg in un mese) nonostante la fame continua, l'insonnia che mi coglieva ogni tanto, l'irritabilità, l'affaticamento, disturbi del ciclo mestruale e soprattutto la tachicardia.

Dal 17 ottobre mi è stato ridotto il dosaggio con 2 tapazole al giorno e 1/2 inderal al giorno, alternando il tapazole da 2 a 1 al giorno, in caso dalle analisi, risultasse che la terapia precedente era troppo alta.

Così, dalle ultime analisi del sangue, che risalgono al 25/10/12, risulta

TSH: 10.140

FT4: 6.2

E per quanto, al momento, sto facendo 2 e 1 tapazole a giorni alternati.

Io vorrei diventare un'assistente di volo e so che bisogna ottenere il certificato medico aeronautico di classe 2, ora ciò che io vorrei sapere, nelle mie attuali condizioni è possibile? O devo rinunciare al mio sogno?
Inoltre vorrei aggiungere che da quando prendo solo 1/2 inderal giorno, sento di nuovo il cuore più accelerato, anche se i battiti sono sui 70 al minuti, ma appena faccio degli sforzi come corse, scale o cose così, sento che aumentano... E' il caso che debba prenderne 1/2 in più come all'inizio della cura?
[#1] dopo  
Dr. Antonio Rufo
40% attività
12% attualità
16% socialità
AMASENO (FR)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gentile utente per quanto riguarda il rilascio del certificato medico di idoneità al volo 2° classe deve recarsi in un Istituto medico legale dell'Aeronautica Militare IML Roma o Milano in riferimento al suo problema la normativa JAR FCL 3

JAR FCL 3.295 Malattie Metaboliche, Nutrizionali ed Endocrine

(a) Un richiedente per o il titolare di un certificato medico di 2a Classe non deve avere alcuna malattia metabolica, nutrizionale o endocrina, sia funzionale che organica, che sia in grado di interferire con il sicuro esercizio delle attività consentite dalla/e licenza/e.


APPENDICE 4 relativa alle SOTTOPARTI B e C Malattie metaboliche nutrizionali ed endocrine
(Vedere JAR-FCL 3.175 e 3.295)
1. Le disfunzioni metaboliche, nutrizionali ed endocrine sono causa di non idoneità. La certificazione può essere presa in considerazione dall’AMS se la condizione è asintomatica, clinicamente compensata e stabile con o senza terapia sostitutiva, e regolarmente controllata da un appropriato specialista.

Per quanto riguarda la normativa europea norme di attuazione dettagliate per l’idoneità medica del personale dell’aviazione civile ai sensi del regolamento (CE) n. 216/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio

MED.B.025 Sistemi metabolico ed endocrino
(a) I richiedenti non devono essere affetti da alcuna malattia metabolica, nutrizionale o endocrina, funzionale o strutturale, che possa interferire con il sicuro esercizio delle prerogative della licenza.
(b) I richiedenti con disfunzioni metaboliche nutrizionali o endocrine possono essere giudicati idonei ove sia dimostrata la stabilità della condizione e a seguito di una valutazione aeromedica soddisfacente.

In conclusione per il rilascio di un certificato di 2° classe deve dimostrare che la sua situazione metabolica, endocrina clinica non interferisca con il sicuro esercizio delle attività consentite dalla licenza.

In riferimento al dosaggio dell'inderal si deve rivolgere al suo medico di famiglia o all'endocrinologo di sua fiducia.



Saluti