Utente 211XXX
Buonasera gent.mi medici,
vorrei porvi una domanda a riguardo dell'andrologo. Ho letto su un sito internet che i medici specializzati in urologia possono "darsi" il titolo di andrologo, e che i "veri" andrologi sono quei medici SPECIALIZZATI in andrologia, e, che quindi in targhe, timbri ecc. hanno su scritto "specialista in andrologia". La situazione mi sembra alquanto confusa: la legge permette che un medico specializzato in urologia e non in andrologia possa avere il titolo di andrologo, e poi effettivamente, il vero andrologo è chi è specializzato in andrologia. Il medico che mi ha in cura ha su scritto nella carta intestata, specialista in urologia e poi sotto ha scritto sotto "andrologo", ho notato però che nel sito dell'ordine risulta soltanto specializzato in urologia, io mi sono recato da lui perchè cercavo un andrologo e ora mi rendo conto che è un urologo. Mi potreste spiegare questa situazione? se è vero tutto questo...
vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
fino ad alcuni anni fa esisteva in Italia (a Pisa) una scuola di specializzazione in Andrologia e chi è in possesso di tale specialità può fregiarsi del titolo "Specialista in Andrologia".
Attualmente a livello Italiano ed Europeo non è in essere una specifica scuola di specializzazione in Andrologia; è peraltro prevista la definizione di Andrologo (ma non di "Specialista in Andrologia") per specialisti in Endocrinologia o Urologia con competenze Andrologiche (deliberazione del Consiglio Universitario Nazionale - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca).
Mi auguro di aver chiarito i suoi dubbi.
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio è stato chiarissimo!!!
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Oltre alle corrette indicazioni del collega dr. Pescatori, devo aggiunger che dal 1992 circa l'Italia per uniformarsi alle normative EUROPEE ha dovuto togliere circa un centinaio di specialita' dalle circa 200 esistenti e una di queste era quella di andrologia.

Tuttavia in linea generale un medico non puo' indicarsi come specialista se non lo e', ma invece puo' indicare genericamente il titolo ed in questo caso andrologo, cosi' come ginecologo, urologo, ecc, ma comunque deve dimostrare di aver frequentato nell'ambito della specialita' un reparto della stessa.

Cordiali saluti




[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ovvero la legge dice che si può usare il titollo di aandrologo che esercita per 5 anni in struttura pubblica. Sono specialista ibn Chirurgia Generale, e da 25 anni faccio andrologia, e non mi hanno arrestato.,