Utente 248XXX
Gentili dottori, mi auguro di avere piu' pareri possibili e piu' esaustivi, su un quesito che sto per porvi e per il quale, i vari andrologi che ho consultato, si esprimono in modo assolutamente discordante. Ho 47 anni e da alcuni mesi soffro di un netto calo della libido. Premesso che ho eseguito tutti gli esami possibili e immaginabili, dall'ecocolordoppler penieno dinamico, all'ecografia della tiroide, alla risonanza magnetica, con mezzo di contrasto, dell'ipofisi, all'ecografia prostatica transrettale, agli esami del sangue ipofisari e tiroidei, all'esame di prolattina e beta 17 estradiolo, il problema RIGUARDA IL TESTOSTERONE. IL MIO TESTOSTERONE TOTALE E' 430 MA, MENTRE ALCUNI ANDROLOGI RITENGONO SUFFICIENTE QUESTO ESAME, ALTRI RITENGONO PIU' ATTENDIBILE QUELLO DEL TESTOSTERONE LIBERO, PRECISANDO, PERO', CHE E' POCO VERITIERA LA VERIFICA DELLO STESSO, IN QUANTO DI DIFFICILE QUANTIFICAZIONE E ASSAI MUTEVOLE DA UN MOMENTO ALL'ALTRO. Insomma, la domanda e' questa: PER CAPIRE SE IL MIO CALO DELLA LIBIDO DIPENDE DAL TESTOSTERONE, BASTA VERIFICARE QUELLO TOTALE, OPPURE OCCORRE ANCHE CONOSCERE LA FRAZIONE LIBERA O BIODISPONIBILE ? Non solo: nel caso in cui fosse necessario conoscere ANCHE LA FRAZIONE LIBERA O BIODISPONIBILE, IN CHE MODO DEVE ESSERE ESEGUITO L'ESAME DEL SANGUE PER RISULTARE ATTENDIBILE? Insomma, per farla breve, pare che, secondo gli andrologi che ho consultato (ben 4), non ci sia un parere concorde. Io, in ogni caso, ho eseguito (nel corso di questi mesi) un singolo prelievo di sangue per il calcolo del testosterone biodisponibile. Sono venuti fuori i seguenti valori: SHGB 30.5. TESTOSTERONE LIBERO 9.36 ng/dl, pari al 2,16% - TESTOSTERONE BIODISPONIBILE 220ng/dl, pari al 50,7%. SONO NELLA NORMA QUESTI VALORI ? E, SOPRATTUTTO, E' ATTENDIBILE UN UNICO PRELIEVO O NE VANNO FATTI PIU' D'UNO A DISTANZA DI QUALCHE GIORNO? ED INFINE (come ripeto), COSA PIU' IMPORTANTE, DOVE STA LA VERITA' ? E' SUFFICIENTE VALUTARE IL TESTOSTERONE TOTALE O OCCORRE ANCHE QUELLO LIBERO ? Vi prego, cercate di chiarirmi questo dilemma al quale fino ad ora NESSUNO, è stato in grado di darmi una risposta certa. Grazie Mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
...la ricerca ossessiva delle interpretazioni di valori numerici è un buon viatico per indurre o far persistere un calo del desiderio...
Aspetto reazioni alla mia provocazione ma,leggendo lo storico relativo alla filiera dei post inviatici,crdo che una tutela psicosessuologica sia ineludibile.Cordialtà.
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore, grazie per la risposta. La tutela psicologica gia' c'e' da alcune settimane ma e' troppo presto per avere risultati. RESTA IL FATTO DI QUESTA SITUAZIONE NON CHIARA, VISTO CHE I SUOI COLLEGHI (dai quali mi sono fatto personalmente visitare) DANNO DIFFERENTI INTERPRETAZIONI AD UN DATO RITENUTO DA TUTTTI IMPORTANTISSIMO AI FINI DELLA DIAGNOSTICA SUL CALO DELLA LIBIDO E CHE, QUINDI, AL DI LA DELL'ASPETTO PSICOLOGICO (ritengo) NON POSSA ASSOLUTAMENTE ESSERE LASCIATO AL CASO. ALLORA LE CHIEDO: PERCHE', DALL'ALTO DELLA SUA ESPERIENZA, AL DI LA DELL'ASPETTO PSICOLOGICO, CHE GIA' E' SOTTO CURA, MA CI VUOLE DEL TEMPO, NON ESPRIME UN AUTOREVOLE PARERE SULLA QUESTIONE DEL TESTOSTERONE CHE HO POSTO ? E, SOPRATTUTTO, MI SPIEGA MEGLIO COME STANNO IN REALTA' LE COSE? LE SAREI MOLTO GRATO E MI DAREBBE ANCHE UNA MANO D'AIUTO, ANCHE PERCHE' (mi lasci passare la battuta) SE IL MIO PROBLEMA RIGUARDA IN QUALCHE MODO IL TESTOSTERONE, HAI VOGLIA DI FARE SEDUTE PSICOSESSUOLOGICHE CHE, OLTRETUTTO, COSTANO ANCHE PARECCHIO....... Grazie Mille, quindi, se vorra' rispondere. Affettuosi Saluti
[#3] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore Izzo, dimenticavo di sottolinearLe che, essendo Lei un andrologo di fama nazionale, il Suo punto di vista su quest'aspetto, riguardante il testosterone totale e/o la sua frazione libera o biodisponibile, mi sarebbe particolarmente utile. Spero, quindi, che sarà così gentile, come lo è sempre, di darmi una risposta con la consueta completezza ed esaustività (ho avuto modo di apprezzare le Sue risposte in altri post). Io ci conto molto. Saluti e scusi ancora per il disturbo.