Utente 279XXX
Buonasera,
circa tre mesi e mezzo fa sono stata operata e mi è stato esportato un ascesso all'altezza del coccige. La ferita (lunga ca. 15 cm) è stata ricucita subito e dopo un paio di giorni mi sono stati tolti i drenaggi. Purtroppo ho avuto problemi di spurghi, dato che continuava a formarsi siero. Verso metà ottobre le parti ancora aperte della ferita hanno smesso di spurgare, ma circa una settimana fa ha ricominciato ad uscire fluido (trasparente e chiaro), inoltre è venuta fuori una specie di vescica qualche centimetro più in su rispetto alla parte ancora aperta. All'interno di questa vescica sento che l'indurimento del resto della cicatrice manca, e mi pare che il "buchetto" stia crescendo di giorno in giorno. Inizialmente non sentivo dolore all'altezza di questa bolla, ma ora mi pare che la pelle attorno ad essa si stia sensibilizzando, e mi fa male anche solo camminare. La mia dottoressa ha detto soltanto di aspettare e vedere cosa succede, ma vorrei sentire qualche altro parere.
Grazie per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Purtroppo è solo possibile ipotizzare una incompleta guarigione della ferita come talvolta accade nelle chiusure immediate della ferita. È pero necessaria una visita chirurgica da parte di chi ha eseguito l'intervento. In attesa è corretto tenere disinfettata la zona di intervento.