Utente 225XXX
Salve,
sono una ragazza di 26 anni un anno fa a settembre mi recavo al pronto soccorso per un forte dolore al petto che si rifletteva anche al braccio sinistro, e avvertivo che i battiti erano molto accelerati e dei tonfi al cuore che poi mi spiegarono che erano delle extrasistole. il medico di turno mi fece fare tutti gli accertamenti del caso quali ECG e enzimi e tutti gli esami di routine i quali erano tutti nella norma tranne la troponina , che segnava il valore di 0,10 e il D/Dimero che segnava come valore 900 , ovviamente il cardiologo di turno decise di ricoverarmi, e da li iniziarono tutti una serie di accertamenti quali ecocardio ,tac con contrasto ,scintigrafia, transesofageo che darono tutti esito negativo, a questo punto la diagnosi fu che ero un falso positivo. Dopo qualche mese però feci l'esame della curva da carico per l'insulina e scoprii che ero insulino resistente e iniziai a prendere la metformina da 500 e casualmente i valori del D/dimero e della troponina sono rientrati nella norma quindi la mia domanda è Se ero un falso positivo come mai i valori sono rientrati? Ci può essere una correlazione fra l'insulino resistenza e l'alterazione di questi valori? Vi chiedo scusa se non sono stata chiare nei termini scientifici ma spero che mi risponderete prima possibile. Vi ringrazio per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività +28
0% attualità +0
12% socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Non ho capito se nel primo controllo in cui scopri' il diabete ddimero e troponina erano ancora elevati.
[#2] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
si erano ancora alterati , rifeci le analisi dopo un mese che prendevo la metformina e si erano regolarizzati.
grazie
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività +28
0% attualità +0
12% socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
insolito ma plausibile