Utente 264XXX
Salve,
scrivo perchè mi è capitato di stare a contatto con la lana di vetro (o di roccia) per qualche minuto senza protezioni, tipo mascherina.
Volevo sapere se l'inalazione di questo materiale può avere ripercussioni sull'organismo.
Specifico che l'utilizzo di questo materiale da parte mia costituisce un evento isolato.
Ho riscontrato un leggero prurito sulle mani sparito lavandole, e una leggera secchezza respiratoria non protratta.
[#1] dopo  
Dr.ssa Susanna Borriero
24% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il contatto cutaneo o mucoso con le fibre di lana di roccia per un tempo limitato come quello da lei descritto causa generalmente fenomeni irritativi nei punti di contatto. La conseguenza dunque poteva, parlo al passato, manifestarsi con irritazione delle congiuntive, delle mucose nasali o faringee e dunque sintomi quali lacrimazione, senso di corpo estraneo negli occhi, congiuntivite, tosse stizzosa con o senza sensazione di "spilli" in faringe.
Diverse sono invece le conseguenze per lunghe esposizioni senza protezione individuale ma non e' questo il suo caso. Stia pure serena e la prossima volta prima di manipolare materiali o sostanze delle quali non conosce i pericoli si munisca di protezioni.
Le auguro una buona giornata.
Cordiali saluti