Utente 176XXX
premetto che non vivo in italia ma in un paese del nord Europa dove pago €120 al mese di assicurazione sanitaria senza ricevere l'adeguata assistenza..... Sono costretta a scrivere qui sui forum perchè nessuno riesce a capire cosa ho. Tutto è iniziato un MESE fa quando ho iniziato ad avere un FORTE prurito al fondoschiena (NON nella regione anale, ma esternamente), non riuscivo a spiegarmi il motivo dato che indosso sempre intimo di cotone e uso un bagnoschiuma neutro. Il prurito era davvero insostenibile e mi causava disagio al lavoro/in pubblico. Sono andata dal medico di base (dopo più di una settimana) che mi ha detto che il prurito era scatenato dalla pelle troppo secca e mi ha consigliato una CREMA IDRATANTE. Inoltre oltre a questo prurito avevo anche un linfonodo inguinale ingrossato e un pò dolorante.
La crema non ha aiutato la situazione, ANZI la cosa è peggiorata, il prurito si è diffuso a tutto il corpo con puntini rossi che vanno e vengono e anche un secondo linfonodo inguinale si è gonfiato. Sono tornata dal medico di base che mi ha detto che si tratta di un'allergia (Ma non ha saputo dirmi a cosa). Mi ha prescritto una pomata Triamcinolon 1mg/g e un antistamicino Desloratadina 5mg da usare per 10 giorni e mi ha anche consigliato una visita dermatologica (Ho già preso appuntamento ma c'è una lista di attesa di un mese). Ho finito la terapia e dopo 10 giorni non c'è nessun miglioramento. Il prurito è continuo, ma è durante la notte che diventa insopportabile, ho dovuto tagliare le unghie perchè mi stavo distruggendo la pelle fino a farla sanguinare.... Ho prurito anche al cuoio capelluto e questo mi crea non poco imbarazzo quando sono in pubblico. Le uniche zone NON interessate dal prurito sono il viso, i genitali e i piedi. Non riesco più a vivere così. L'ultimo emocromo completo risale al mese di settembre 2012 e tutti i valori erano nella norma. Da cosa può dipendere questo prurito, ed è correlato ai linfonodi ingrossati?
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
DIfficile ipotizzare una diagnosi on-line per quanto racconta.

E' verosimile e molto probabile che la linfoadenopatia ed il prurito siano frutto dello stesso problema,
potrebbero essere necessari accertamenti ematici di tipo batteriologico (es. Chlamydia, etc.) e virologico (es. EBV, CMV, etc.).

Deve quindi necessariamente essere visitata.

Cordiali Saluti