Utente 283XXX
Circa 20 giorni fa, ho notato una protuberanza al livello della zona lombo sacrale che non mi dava dolore, solo al contatto con lo schienale di una sedia; sono andato dal medico che mi ha detto che poteva trattarsi di un lipoma e di fare un ecografia. Dopo circa 7 giorni ho effettuato l'esame ma il "lipoma" si era spostato , (prima era a destra ora a sinistra) e il medico ha detto che non risultava nulla a carico dei tessuti molli; di effettuare una rmn. Successivamente si è spostato ancora su di un fianco e poi si è posizionato nell'interno della coscia sinistra e oggi non è più neanche lì. Dove potrà rispuntare? Questo lipoma ha una grandezza di circa 4 cm. per 2 cm. e la zona dove compare risulta calda e pruriginosa per le prime ore dall'apparizione poi non più. Rimane il gonfiore per circa due giorni poi sparisce. Di cosa si può trattare? Il medico dice che non è possibile che si sposti. A quale specialista mi devo rivolgere? Chirurgo dermatologo o altro? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Va bene rivolgersi al Chirurgo, ma bisogna che lei sia un po' più preciso riguardo le localizzazioni, se vuole avere un parere a distanza. Infatti è poco credibile, e sostanzialmente impossibile, che una qualsiasi neoformazione, che sia lipoma o altro, possa spostarsi in 20 giorni dalla regione lombo sacrale, al fianco e infine alla coscia. Più probabile che si tratti di tre neoformazioni distinte, sulle quali senz'altro è affidabile l'esame ecografico.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio per la rapidità nella risposta , ma l'ecografia fatta non ha rilevato nulla. Quindi le neoformazioni devono essere distinte tra di loro visto che non si sono ripresentate mai due volte nello stesso posto. Prenderò un appuntamento dal chirurgo. Grazie comunque.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
E' proprio quello che ho cercato di dirle, cioé che si tratta di neoformazioni distinte: in teoria si potrebbe fare un'ecografia per ognuna di esse, ma appunto è senz'altro più pratico rivolgersi prima ad un Chirurgo.
Cordiali saluti