Utente 687XXX
Buon giorno,mi chiamo Massimo ho 40 anni e stiamo cercando una gravidanza da 4 mesi con la mia compagna di 29 anni senza riuscirci.
Prima di tutto mi complimento per il servizio .
Ho effettuato in questi giorni uno spermiogramma presso il centro analisi dell'ospedale Valdese di Torino e riporterei i valori di riferimento.
Aspetto opalescente
Fluidificazione nella norma
Volume 4 cc
PH 8
Viscosità nella norma
Detriti +
Cellule di sfaldamento e spermiogenetiche assenti
Leucociti < 10 milioni ml
Agglutinati alcuni aspecifici
Concentrazione di spermatozoi 110 milioni
Tot sperma 440 milioni
Motilità 60 rapida 16%
Motilità 60 lenta 40%
Motilità 60 in situ 0%
Motilità 60 assente 44%
Morfologia forme normali 3%
Morf anomalie testa 85%
Morf anomalie collo 2%
Morf anom citoplas 2%
Morf anom coda 8%
COMMENTO:TERATOZOOSPERMIA

Nota:assumo da circa un anno il Finasteride contro la secrezione in eccesso da sebo e la perdita del capello con buoni risultati.
Può influire nell'anomalia?
Grazie molte.
Massimo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
come spesso ho ripetuto, l'esame del liquido seminale è solo un elemento che va debitamente inserito in un quadro generale se si vuole definire il grado della fertilità di un uomo. Il referto che Lei descrive è buono, ove si eccettui la teratozoospermia.
Lei, giustamente, ha indicato nell'assunzione di farmaci UNA delle possibili cause. Intraprenda, quindi, presso un Centro qualificato Universitario o Ospedaliero tutto l'iter diagnostico necessario a chiarire quell'aspetto negativo del Suo liquido seminale.
E se mi permette, una ultima annotazione: 4 mesi sono proprio pochi per tirare una qualsivoglia conclusione. Sarebbe assolutamente prematura.
Affettuosi auguri per l'avverarsi del desiderio Suo e della Sua compagna.
Cordilaissimi saluti
Prof. Giovanni MARTINO