Utente 168XXX
Buongiorno Dottori ,

mi è capitato di avere una grossa botta contro un tornello della metro il 22 del mese su anca e inguineossa pubiche, ho avvertito una riacutizzazione dietro la schiena di lombalgia preesistente -
non ho ernia ma dovrei contorllare con risonanza -

per i primi due giorni il membro funzionava regolarmente , sebbene il dolore inquinale forte e anche quello della schiena -
anche la punta del pene era un pò insensibile al rapporto ,e ho dovuto sospendere -

poi il 25 ho fatto per il dolore forte una puntura di declareum e muscoril , e prese una past. di toradol ogni giorno per 3 giorni -
dolore passato -

ora però non so il motivo , ho deficit e non riesco neanche a mastrubarmi -
non capisco -
tali farmaci possono incidere temporaneamente ?

opprue posso aver fatto danni all'area genitale ?

e calo libido .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
difficile da questo osservatorio dare una risposta certa alla causa del suo problema. Non ritengo verisimile che le terapie da lei eseguite abbiano danneggiato la sua funzione erettile. Il calo della libido potrebbe essere la spia di una componente psicogena negativa, subentrata dopo il trauma. Le mie sono peraltro ipotesi; il suggerimento è di sottoporsi ad una valutazine andrologica diretta.
Ci faccia poi sapere.
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2006
salve ,
la ringrazio della risposta .

in effetti sarei d'accordo , misa che è un calo psicogeno , sono molto ansioso(anche trattato con en a volte) da sempre ,e non è il primo calo smilare che mi capita quando credo che magari per strani motivi che si deprimalo stimolo sessuale e il desiderio .

quello che manca è proprio quell'istinto molto forte che mi accompagna sempre ,di desiderio e attrazione in ogni circostanza .
come pensiero c'è , ma non como "fame sessuale" , per lo meno abbastanza forte da portarmi a inrigidimento e desiderio .
non si traduce il solito desiderio nell'azione sessuale.

per cui se è psicogeno come dice , non mi devo preoccupare ?? tornerà normale ??

in quanto tempo secondo lei se è un problema di questo tipo ? ormai son passati 12giorni dall'incidente e sebbene avessi almeno un discreto funzionamento dopo i primi due tre giorni dopola botta che ho preso , sia pure con dolore inguinale e del pene , ora che non ho piu dolore il calo sessuale èstato forte al punto che come ho detto sono a terra .. funziona molto poco.

per cortesia altra domanda importante :
se ho un'ernia alla schiena vertebre in basso , è possibole che influiscano sulla funzione del desiderio e del pene e che con la botta riacutizzando il dolore abbia danneggiato i nervi del pene ??
in ogni caso c'è stato di sicuro compressione del midollo anche se in modo molto temporaneo.

oppure che la botta all'inquine e alle ossa del pube possa aver danneggiayto altre parti dell'apparato genitale?

in ultimo , potrebbe forse suggerirmi gli esami per capire bene es escludere danni in zona sessuale ?

la risonanza magnetica lombosacrale mi puo aiutare a capire se ho danneggiato i nervi che collegano il pene ?

mi scusi per le tante domande , ma chiaramente non riesco a inquadrare bene il problema .
cerco di capire il meglio possibile .

grazie in anticipo !!

un saluto .
[#3] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2006
oppure la botta nella zona inguinale pubica può avermi fatto dei danni a livello endocrino , cioè aqualche ghiandola inerente la sessualità e il desiderio ?