Utente 267XXX
Gentilissimi Medici, avrei da porvi un quesito molto semplice riguardo l'assunzione del paracetamolo da parte di una persona fabica. Da una vita ho sempre saputo che questo tipo di principio attivo era assolutamente sicuro per le persone fabiche; d'altronde in farmacia più volte mi è stato detto questo.
Di recente ho visto che non è proprio così, tant'è che nella lista ufficiale dei farmaci consigliati o meno, il paracetamolo compare fra quelli a basso rischio e non fra quelli esenti. Mi sembra di capire che si consiglia di non superare un certo dosaggio.
Vi chiedo molto concretamente: quante pastiglie al giorno di t..pirina da 500mg una persona può tranquillamente prendere quando ha la febbre?!

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
non si tratta di una controindicazione assoluta bensì come riporta il dossier registrativo del farmaco alle AVVERTENZE "Usare con cautela nei soggetti con carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi"
[#2] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
Ho l'impressione le indicazioni ufficiali siano prudenziali più da un punto di vista legale, che scientifico! Ma è una sensazione personalissima.

La ringrazio per la sua disponibiltà.

Saluti