Utente 225XXX
buonasera a tutti i medici.scrivo per un poblema ce mi sto portandodietro da un po: sono stato in cura per una prostatite sub acuta curata con ipertrofan,flogmev,mictasol blu non ancora guarita...è 5 mesi che c sono dietro..nn ne posso piu!!cmq volevo sapere se questi sintomi sono riconducibili all infiammazione o c'è altro:
1 dolore ai testicoli al tatto, solo se li tocco, facendo qualsiasi altro movimento non mi fanno male.no dolore facendo sesso ne durante eiaculazione.
2 sensazione che il nervo del testicolo dx tiri verso l'alto(sorry per il gergo).alcune volte risale completamente e torna a posto da solo senza alcun fastidio.
3 fastidio tra attaccatura del pene dx pube e inguine(zona non localizzata di preciso)
per alleviare queste sensazioni mi verrebbe da tirare i testicoli in basso e premer l'inguine e/o pube..
secondo voi cosa potrebbe essere?cosa dovrei fare??la visita dall'urologo è gia prenotata ma vorrei un parere.dovrei fare qualche ecografia?saluti e grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dalla sua descrizione sembrerebbe trattarsi di una infiammazione/infezione che andrebbe confermata tramite un esame culturale sul liquido seminale e da una ecografia testicolare.

In attesa degli esami per un aggiornamento, la saluto cordialmente.

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Maretti, che mi ha preceduto, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali ed altri problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni su come eventualmente fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille a tutti e due dott.. dott Beretta ho appena letto il suo articolo che mi ha mandato e ho fatt subito un autopalpazione dei testicoli.il sinistro non mi fa assolutamente male il destro mi da un po di fastidio..non è un dolore esagerato però pizzica.la differenza tra i due è che il dx quello dolente nella parte inferiore presenta un rigonfiamento che nell'altro, sx non dolente,c'è ma è meno "ingombrante".potrebbe essere infiammato??io al mio urologo gliel ho spiegato che mi facevano male al tatto i testicoli ma ha minimizzato dicendo che è causa della prostatite...me li ha anche tastati e mi ha fatto tossire mentre li tastava..secondo lui non avevano niente.
per dott.Maretti...l'esame del liquido seminale l ho fatt per la prostatite ed è risultato negativo a tutti i germi.dovrei rifarlo??anche perchè la causa della mia prostatite non la conosciamo ne io ne il mio urologo...andiamo a tentativi però risultti pochi x ora...
l'ecografia la volevo già fare di mio..se mi servisse un andrologo a parma posso contare sul suo aiuto??perche con il mio urologo ho speso un mucchio di soldi tra visite e medicinali senza risultati sono avvilito...saluti e grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

l'esame culturale dovrebbe essere visionato per valutare se sono stati richiesti tutti i germi che potrebbero innescare tali disturbi e comunque se vuole sono a disposizione.

Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da questa postazione, non potendo noi visitarla in diretta dobbiamo stare alle parole ed alle indicazioni che lei ha ricevuto dal suo urologo, quello vero, reale.

Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
buonasera volevo aggiornare la mia situazione:dopo vari esami,urinocoltura e spermiocoltura sono risultato positivo al micoplasma hominis.chiedo, puo' essere questo la causa della prostatite che ho??come mai la spermiocoltura dell'anno scorso non aveva trovato niente ed ora si??è normale che la spermiocoltura sia positiva a questo germe mentre l urinocoltura è completamente negativa nonostante sia stata fatta lo stesso giorno??il mio medico mi ha dato l'antibiotico ciproxin 500 per una settimana 2 volte al giorno mattina e sera...è sufficente secondo voi??
saluti
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
come previsto si tratta di una infezione che andrebbe trattata secondo l'indicazione dell'antibiogramma che mi auguro il suo medico abbia valutato, mentre il germe in questione è più facile trovarlo nel liquido seminale essendo l'urina un ambiente a lui poco idoneo.

Un cordiale saluto
[#8] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
dott maretti come mai ogni volta che inizio una terapia contro la prostatite qualunque essa sia(antinfiammatoria,antibiotica,etc..) iniziano dei leggeri fastidi che riguardano la qualità della minzione: sintomo di vescica tesa con conseguente sintomo di dover urinare spesso e fastidio alla punta del pene come se c fosse qualcosa da espellere internamente??sono casi o è fatto psicologico??poi ho un sintomo un po' strano ho come la sensazione che la voglia di urinare parta non dalla vescica ma dall'interno del pene, come se fosse pieno il pene e non la vescica,quest ultima tastandola il piu delle volte risulta vuota?cmq anche quando ho i fastidi il tempo tra una minzione e l'altra è variabile anche piu di tre ore, a volte però solo un oretta e mezza.
secondo lei basta solo l'antibiotico ho bisogna integrare con qualcos'altro??saluti
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle valutazioni colturali nell'iter diagnostico le è stata data l'indicazione per una ecografia delle vie uro-genitali (corpi cavernosi e corpo spongioso del pene compreso) e un uroflussogramma registrato?

Bisogna ora risentire il suo andrologo e poi ci riaggiorni.

Cordiali saluti.
[#10] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno dott,no le ecografie che mi ha suggerito e l uroflussogramma non me l ha consigliato nessuno.
ho fatto solo 2 eco addome completo che ha riscontrato solo una prostata disomogenea e calcificazione di 19x9mm, ed una ecografia testicolare per vedere se c era qualcosa che non andava(causa mio indolenzimento continuo testicolare al tatto,solo al tatto).
sentiro' il mio andrologo al piu' presto...intanto continuero' con la terapia antibiotica per il micoplasma hominis che mi hanno trovato giusto?.
saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, segua le indicazioni ricevute, racconti pure al suo andrologo quello che ci ha esposto in questa sede e senta poi il suo parere finale.

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bene segua la terapia e poi consulti lo specialista.

Ancora cordialità