Utente 272XXX
Buongiorno dottori, scrivo per conto di mia madre. Lei ha 48 anni, alta 160 cm e pesa circa 52 kg. In questi ultimi mesi ha sempre avuto male al pollice della mano destra e dopo una lastra le è stato diagnosticato una rizoartrosi piuttosto avanzata, con l'osso alla base del dito fuori sede. Al tocco del dottore, le ha fatto molto male, ma lui le ha suggerito che dato che nonostante sia piuttosto grave, di non operarsi perchè così facendo perderebbe la sensibilità che le servirebbe per il lavoro e di non usare la protesi perchè non le gioverebbe a nulla.
Vorrei chiedervi un'indicazione sul da farsi e a chiedere a chi potremmo rivolgerci.
Ringraziando anticipatamente, porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

l'intervento va sempre considerato come ultima opzione.

Per prima cosa sua madre deve usare per molte ore al giorno (specie durante la notte) uno specifico tutore rigido, per mantenere il pollice nella corretta posizione.

Poi, lo specialista valuterà se è il caso di fare terapie ulteriori (infiltrazioni di acido ialuronico, onde d'urto, ecc.), per limitare al massimo i disturbi.

Se tali terapie non daranno risultati accettabili, non rimane poi che l'intervento.