Utente 675XXX
Buonasera a tutti, sono un ragazzo di 35 anni, 180 per 60kg, fumatore (10 sigarette al giorno), pressione arteriosa tendende al basso (all ultima rilevazione il medico l'ha definita perfetta). Premetto che soffro di disturbi ansiosi e a seguito di alcuni episodi di vertigini e senso di respiro corto, per escludere cause organiche, il mio medico di base mi ha prescritto ecg. Oggi ritirando l'esito leggo "ritmo sinusale", "pr nella norma" e "segni di ipertrofia ventricolare sinistra". Devo allarmarmi? che tipo di verifiche devo fare ora? Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I segni elettrocardiografici di ipertrofia ventricolare sionistra non sempre corrispondono ad una ipertrofia reale.
L'esame che le puo' veramente diagnostica re una ipertrofia ventricolare e' l'ecocardiografia che le consiglio di eseguire.
Cosi' come le consiglio di smettere di fumare , in modo che lei possa ridurre il rischio di infarto, ictus e di cancro.
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 675XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottor Cecchini per il prezioso consulto