Utente 134XXX
Buon giorno, gentili dottori, ho l’epatite c cronica tipo b1, contratta dopo una trasfusione negli anni ’80, ho fatto la cura con interferone e ribavirina per 12 mesi, terminando a febbraio 2012, ho eseguito l’hcv rna quantitativo ad agosto 2012 e a dicembre 2012 in entrambi i casi l’esito è stato : virus non rilevabile. Durante un rapporto con il mio partner, il 16 febbraio'13, lui è venuto a contatto col mio sangue, sanguinamento causato da una mia “piaghetta”. nonostante il condom lui dice che era tanto sangue, tanto che si è sporcato anche i testicoli. adesso sono nella disperazione totale, aiutatemi a chiarire il mio dubbio: possibile che ho potuto infettare anche lui? quali esami deve fare e in quali tempi? Grazie della cortese attenzione e buon lavoro.
[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Cara amica, se il virus (per due volte) non era rilevabile, non c'è rischio di contagio!
Per essere sicuri al 100% basta che il suo partner esegua il suo stesso esame: HCV-RNA-PCR quantitativo.
Cordialmente!