Utente 281XXX
Gentili medici...
dopo tutti gli accertamenti postati su altri consulti dove l'esito indica che sono "sano" in sovrappeso
essendo un 28enne di 1.68 x 107 kili...

oggi... durante una escursione in bicicletta o accusato un forte dolore al torace
non sotto lo sterno ma un po più si verso sinistra molto interno...
....
credevo fosse muscolare e ho continuato rallentando un po... ma continuava....
muovevo braccia e torace ma non sentivo cambiamenti era fisso...

è passato nel giro di 2-3 secondi appena "ho lasciato la bicicletta" e mi sono messo in piedi... ho respirato ed è come sparito....

è ritornato dopo qualche secondo che ho ricominciato a pedalare e fortunatamente ero vicino casa....

quindi sceso dalla bici tutto ok.. dopo la doccia mi metto sul letto per rilassarmi e nel momento in cui mi stendo dopo qualche secondo sento lo stesso dolore che mi dura altri 3 secondi e per poi non presentarsi più....

ho cominciato a fare ciclismo da un mesetto e oggi ho provato ad affrontare una rampa dove mi sono sforzato moltissimo....

ho pensato che potrebbe trattarsi di una forma di Angina pectoris....
ma vorrei tanto sbagliarmi.....

devo star tranquillo???

esami cardiaci eseguiti circa 2 settimane fa dicono che è tutto ok...
sono molto ansioso...

cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il dolore che lei riferisce e' molto breve per essere anginoso. Tuttavia e' bene che lei lo riferisca al suo medico per valutare la aopportunita' di eseguire un test da sforzo
Cordialmente
cecchini
[#2] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Medico io la ringrazio di cuore per la fulminea risposta...
e gentilmente le chiedo se potrebbe anche trattarsi di una postura sbagliata in bici...
o potrebbe trattarsi di un sintomo di qualche problema respiratorio....

So che è sbagliato fare tutte queste domande ma sto vivendo un periodo davvero molto stressante e ansioso con un filo di ipocondria... lasciando ogni piccola fitta (rassegnandomi)

ma quella di oggi è stata un po troppo pungente......

ho fatto molti accertamenti e ne farò altri sempre con chiarezza ma purtroppo con un picco di timidezza da parte mia nel parlare con i medici....

trovo invece molto valida e molto seria la possibilità di parlare con degli specialisti attraverso questo sito.... per me è straordinario e molto "confortante"

pertanto vorrei chiedere se

cè qualche probabilità che si tratti di cuore ma che non sia grave???


volevo comunque riguardare un attimo il consulto che ho scritto e correggere e o chiarire i tempi.... : Subito dopo la rampa (dove ho sforzato moltissimo) il dolore si è fatto sentire piano piano sempre aumentando... poi dopo circa un kilometro si è intensificato mentre pedalavo normalmente... e li ho deciso di fermare tutto e 3 secondi dopo aver abbandonato la bici è passato......

adesso mi arriva la stessa sensazione (ma non forte come oggi) quando mi stendo sul letto e faccio un sospiro..... la sensazione è come se ci fosse un livido post trauma (sempre in profondità)... nella stessissima zona di oggi...

la ringrazio ancora.
cordialmente.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non paiono dolori cardiaci, ma e' opportuno che lei esegua il test che le ho detto.
Informi il suo medico
Arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio.
cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentile medico.
Ho fatto l'esame sotto sforzo in uno studio con medico sportivo con cyclette ecc...

ho parlato intensamente dicendo ogni sintomo....
la durata , lo sforzo e quando si è presentato il dolore....

ho fatto il test.... "il dolore si è presentato ma molto più lieve"

ho chiesto al medico se potevo continuare visto che quando mi si presentò il dolore mi sforzai dipiù e lui mi ha risposto che andava bene così.....

il rusultato è tutto ok... sono solo molto in sovrappeso devo perdere peso.....MA

anche uno più grasso di me con gli sforzi che faccio io ... non dovrebbe avere quei dolori......
sono molto strani e derivano proprio dal cuore......

ho fatto altri esami del sangue ed è tutto regolare....

ho detto che faccio uso di benzodiasepine e che sono molto ansioso
e ho detto al medico che ho imparato a riconoscere i dolori dei muscoli contratti ecc...

abbiamo individuato le zone ed effettivamente è proprio il cuore.......

NON escludendo che si potrebbe trattare appunto dell'uso di ansiolitici che provoca questi dolori
mi ha consigliato di fare una radiografia approfondita del cuore e le arterie.....


io sinceramente non ce la faccio più....
ho eliminato caffè, grassi, sto mangiando molto salutare....
volevo fare sport ma ora ho anche paura per quel dolore....
infatti sto solo facendo passeggiate con un lieve dolorino che si fa sentire anche passeggiando....

sto mettendo debiti per queste visite ma non è un problema... la salute prima di tutto....

ma il mio sistema psicologico già era pericolante... sta cedendo da un momento all'altro.. e di conseguenza anche il lavoro.....

sono molto mortificato...

cordialità
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se la prova da sforzo è negativa si tranquillizzi.
Continui a dimagrire e non oensi ai doloretti che avverte...il suo cuore non è in causa arrivederci
Cecchini
[#7] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Medico Maurizio Cecchini...
lei con queste parole mi solleva da un peso che mi ha schiacciato per giorni....

ma vedo quel giorno (quando si presnetò il dolore fortissimo) come un giorno orribile, macabro e spaventoso....

il dolore fu forte e ho come una convinzione che sotto esame in quello studio su quella cyclette se avrei continuato per altri 5 minuti più forte il dolore sarebbe arrivato alla stessa intensità......

ovviamente mi sveglio da questo incubo e seguo le sue parole... può trattarsi di dolore di "parete" come mi diceva il medico sportivo... o di muscoli molto vicini al cardio e quindi stress o comunque affaticamento per i miei 106 kili.....


io voglio provare a star tranquillo e a ritentare le uscite "gradualmente" e provare alla seconda settimana di allenamento una resistenza in bici un po più accennata....

se si dovesse ri presentare mi consiglia di fare questa radiografia approfondita???

[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non esistono radiografie approfondite, ma solo radiografie.
Se il suo medico glielo ha consigliato la esegua pure.
Arrivederci
Cecchini
[#9] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentil DR. Maurizio Cecchini.....
ho pensato di non fare la radiografia e di fermarmi quindi a varie esami del sangue ed
ECG sotto sforzo....

ho voluto passare qualche giorno di tranquillità senza pensieri con qualche passeggiata in bici tranquilla seguita da una piccola dieta consigliata da un amico nutrizionista....

Mi sento molto meglio e anche più leggero....

prima ero spaventato per gli sforzi ma ora già non ci penso più....
solo che quando penso che sia tutto finito qualcosa vuol fare la "guerra" con me....

Ho deciso di aiutare la mia Famiglia nel portare la spesa a casa (perchè avevo lasciato anche gli sforzi più banali )

e nel salire 2 casse d'acqua (primo piano) ho avvertito una fitta devastante sul petto...
ma non era sotto lo sterno.. ma circa 4 dita dal collo in giù

ho lasciato di colpo le 2 casse di acqua e mi sono spaventato...

questo si è ripetuto oggi... perchè già è successo circa una settimana fa salendo le buste della spesa al primo piano.....

Sono molto pensieroso e preoccupato....
tra l'altro sono sommerso da dolori alla schiena , intercostali , sulle spalle , addominali e mi sento come se ho delle pietre appese sulla spina dorsale....

Lei che mi consiglia?
evitare di fare sforzi e ripetere l'ECG sotto sforzo???

oppure questa fitta al centro del petto è comune anche se molto forte???

....
LA SENSAZIONE ERA COME SE SI GONFIASSE UN PALLONCINO SUL PETTO....

la ringrazio per l'attenzione
cordiali saluti.
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ascolti. Mi riporta il referto della prova da sforzo che ha eseguito.
Non la sua inerpretazione, ma cio che è scritto
Grazie
Cecchini
[#11] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
76 batt./min. p.a. 127/80 E.C.G. rs normale; DURANTE SFORZO: incremento della pa e fc E.C.G. NORMALE; ALLO STOP: F.C. 185 batt./min. (100% F:C: Max.) P. A. 180/90 E.C.G. normale (frequenti extrasistoli atriali); RECUPERO
il medico mi diceva negativo....
sono fuori casa per le festività di pasqua e mi son fatto dettare gli appunti appena ora per telefono.. spero ci sia tutto....

in ogni caso la fitta che mi venne in bicicletta era più in basso...
questa invece sul petto potrebbe comunque essere un problema che riguarda il cuore???
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sinceramente io penso che lei abbia dei notevoli problemi di ansia.
Cerchio di curare quello. Riduca il peso corporeo
Arrivederci
cecchini
[#13] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Si Dottor Cecchini...
è così e sono anche sotto psico terapia...
ma la tranquillità e l'aiutare la famiglia nelle faccende giornaliere
fa parte di questa terapia... ero sereno e spensioerato, cordiale con chi
mi sta a torno...
posso giurare che le fissazioni erano ormai OUT!!...

Ma se come dice lei è ansia....perchè così pungente da farmi prendere una ricaduta psicologica?

ho anche contattato pochi minuti fa il mio medico di famiglia che mi ha
detto che se sono fitte può trattarsi di qualche nevralgia o freddure....

Perdoni la confusione ma ora mi è appena tornata questa fitta pungente per via di un sospiro profondo che ho fatto girando la testa verso destra......

Nonostante tutto sono con il sorriso ma mi creda... sono molto dolorose.

in ogni caso grazie infinite per le fulminie risposte anche in vigilia di Pasqua.
per l'appunto le auguro buona pasqua

Cordialissimi saluti.
[#14] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentil dottore.
Torno a scrivere in questo consulto per evitare di aprirne altri e mettere disordine....

Oggi durante una normale escursione in bici con sforzo "adeguato"
ho accusato la stessa fitta che ho accusato quando facevo un piano di scale a piedi con le buste della spesa... ma la fitta (al centro del petto un po in alto) l'ho avvertita solo all'inizio .. quando ho cominciato a dare un po di intensità alle pedalate...
mentre poi durante l'attività fisica di circa un oretta ho pedalato e sudato tranquillamente facendo anche piccole rampe e discese in tutto controllo....

Il problema un po che mi turba e che mi sta facendo ricadere nell'abisso della negatività psicologica è che adesso... da circa 2-3 ore avverto un fastidiosissimo dolore alla gola e alla mascella del lato sinistro... va e viene, delle volte è meno intenso delle volte mi spaventa ed è come se mi tocca il cervello e cerco di stringere i denti aspettando che se ne vada....

Tutto questo è accompagnato da UNA FITTA AL TORACE "4 dita sotto il capezzolo sinistro"
come se fosse uno spillo che passa dal petto alla schiena...(ACCUSATO PER 3 VOLTE DALLE 19 AD ORA)

Il medico mi ha prescritto oki per questi dolori... ma sta sera sono molto di versi...

non voglio sembrarle un pazzo o un cardiofobico al 100%

ma ho come un presentimento che probabilmente sono affetto da una possibile malattia cardiaca che procede lentamente.... e i medici non riescono a vederla....

So che questo è il primo sintomo di un ipocondriaco...
ma sono Lucidissimo ho detto le stesse parole al mio medico di famiglia...

ma questo dolore alla gola e mascella sinistra che arriva anche alla testa così forte...
perchè?
IL DOLORE ALLA GOLA è QUEL CLASSICO DOLORE CHE SENTE UNA PERSONA QUANDO VUOL PIANGERE MA NON PIANGE E SI MANTIENE MAGARI D'AVANTI AD UNA FORTE EMOZIONE O DURANTE UN FILM COMMOVENTE ECC...
quella sensazione secca ma solo che è molto forte....

ho preso 2 oki a distanza di 6 ore ma non si attenua....
stessa cosa per il dolore toracico...
io ho anche un altra ipotesi.. e cioè : la mia postura con il busto piegato....
o una forte cervicale o che so scogliosi visto che ho questa postura sbagliata da anni.....

Chiedo scusa per le info un po confuse

cordiali saluti.



[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le consiglio di parlare con il suo Medico per iniziare una terapia ansiolitica, magari con l'aiuto di uno specialista.
Cordialmente
[#16] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Maurizio Cecchini.
io inanzi tutto la ringrazio perchè mi sta seguendo in un percorso di consigli su questo sito che per me è molto importante.

Volevo informarla che venerdì 19 ho un ecografia al cuore dallo stesso cardiologo che mi ha fatto il test da sforzo.....

sono ritornato ora le spiego il perchè...


forse in questi mesi ho scambiato un live dolore intercostale per qualcosa di grosso che ha scatenato una serie di fattori psichici....

dopo il test da sforzo e dopo l'appoggio del medico curante sono molto più sereno....

quindi...
HO CHIESTO AL CARDIOLOGO una ecografia anche se lui dubita fortemente che sia un problema di cuore... e credo che oggi ne ho avuto la prova.....

Ho fatto una passeggiata con la mia famiglia (camminato per circa un ora)
e ha cominciato a bruciarmi appena 3-4 dita sotto al petto sinistro quasi SULLA PANCIA...
più camminavo più mi bruciava....

poi ha cominciato a bruciarmi anche la parte destra irradiandosi al collo e alle orecchie come se dei nervi fossero attaccati a questo bruciore.... poi da li si irradiava anche ai reni e alle spalle......

poi dopo la passeggiata mi sono seduto e riposato e il dolore diminuiva....
son ripartito a passeggiare e il dolore/bruciore aumentava... (come se si scatenava il bruciore al momento del movimento)

ora sono comodo e riposato in mobile.. e il dolore è sparito quasi del tutto.....

forse dovrei abolire l'ecografia al cuore e farmi prescrivere dei raggi agli addominali (mi ha consigliato la mia famiglia)...

una mia ipotesi è che potesse trattarsi di un ernia o una infiammazione all'esofago o al colon irritabile....

lei cosa può consigliarmi o cosa ne pensa???

Grazie mille per l'attenzione.
cordiali saluti.
[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le consiglio di mettersi in mano ad uno psichiatra.
La,saluto
Cecchini
[#18] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr Cecchini non vorrei contraddirla ma sembra quasi che mi prende per fissato...
io le dico che sono lucido e che i dolori sono fortissimi....
in ogni caso ho già seguito il suo consiglio e lo psichiatra stesso mi ha consigliato l'ecografia o altre analisi (oltre che xanax al bisogno)

ma le ripeto con tutta lucidità che sono dolori intensi quelli che avverto...
bruciori che forse non centrano nulla con il primo post di questo consulto ok e le chiedo scusa....
ma mi creda... il bruciore è forte con sensazioni di gonfiore come se avessi bevuto 3 litri di acqua tutta insieme....

ad ogni modo faro anche dei raggi, ma mi dispiace che la prende ancora come una questione psicologica...
non voglio far polemica... forse mi son spiegato male e sembra che il mio livello di ipocondria sia alle stelle... ma non è così :)

grazie ancora.
saluti.