Utente 384XXX
Salve, da circa un paio di giorni mio figlio di 3 anni ha un rigonfiamento nel testicolo destro non sappiamo se in seguito a qualche sforzo o strappo o cosa.
Ieri poi si lamentava piangendo evidentemente per delle fitte associate quando faceva pipi, presumibilmente (ha il pannolino).
Abbiamo inizialmente usato la Tachipirina pensando ad un'infiammazione, in effetti stamattina il testicolo era completamente sgonfio e normale.
Oggi dopo l'asilo stesso rigonfiamento.
ho provato a toccare ma sembra non avvertire dolore e non vi è nemmeno stata nessuna crisi di pianto durante la pipì.
Ma comunque il rigonfiamento persiste.
P.s. non mi pare di aver notato un cambiamento di colore.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
fintanto che il rigonfiamento è visibile (ernia inguinale ?) faccia visitare il suo bambino dal pediatra di famiglia. In caso di necessità o di dolore persistente può rivolgersi al Bambin Gesù o al Policlinico Umberto I ove è aperto un Pronto soccorso esclusivamente pediatrico.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2007
Grazie Dr Nardacchione, in questi ultimi due giorni ho monitorato la situazione e debbo dire che il testicolo si è gonfiato una sola volta(non so legarlo a nessuna situazione particolare), ma il bambino non ha più manifestato nessun dolore nemmeno durante la minzione.
La pediatra ha dato il suo stesso suggerimento, ma visto che non c'è dolore nemmeno in palpazione, ho deciso di aspettare qualche giorno.
pensa sia comunque ernia ?
Dovrei evitare bicicletta o giochi tipo arrampicare e salire scale ?
Lo troverei difficile in un bambino della sua età.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signora
le parlo come padre di quattro figli e non da medico ma penso che
la gioia e la forza di vita dei bambini specie a quella età è incontenibile e va sempre assecondata.
La certezze della diagnosi si ha, come sempre, solo con la visita medica, pertanto mi associo al consulto della collega pediatra e le consiglio una visita chirurgica per dirimere ogni dubbio.

Cordiali saluti