Utente 144XXX
Buonasera,
Volevo porvi una domanda
racconto quello che mi è successo
Ad aprile 2012 per alcuni giorni avverto un gran bruciore al petto parte alta,all'inizio penso ad un problema gastrico e prendo malox ma con scarsi risultati, il fastidio continua e decido d'andare dalla guardia medica per chiedere qualcosa di piu forte per far passare la gastrite lui mi dice che preferisce mandarmi al pronto soccorso li vicino perche c'è un cardiologo e vuole farmi vedere da lui...così avviene e da li inizia il tutto fanno ECG, esami sangue risultato troponina alta sopra i 1000 mi trattengono per 10 giorni in cui mi fanno tanti esami loro parlano di miocardite ma prima di darmi la certezza 100% eseguo coronarie (in cui si è chiusa arteria del braccio) tutto ok,ecocardio tante volte nessun versamento leggero ingrossamento sinistro, esami sangue e alla fine Rm con contrasto in cui evidenzia miocardite estesa in questo arco di tempo avevo sempre flebo attaccata davano antibiotico e gastroprotettori sali e monitorata con holter 24 ore su 24 (risultano extrasistole che io avvertivo anche prima di tutto ciò e mi hanno detto poteva essere sintomo di questo ma che in quasi tutte le persone ci sono)
Dimissioni e come cura prendere sequacor da 1,25 una mattina (la troponina era praticamente tornata normale)
A luglio ripeto Rm con contrasto (e in questo arco di tempo eseguito ECG, ecocardiodoppler, holter) miocardite non c'è piu si vede una cicatrice che quella rimarrà continuare con pastiglie e rivedere a dicembre per loro è stato un virus ma non sanno quale hanno fatto diverse ricerche ma non è risultato nulla nemmeno di reumatologico.
A dicembre visita controllo mi fa ripetere holter ECG e ecocardiodoppler esami sangue (pcr tiroide e generali) da fare a febbraio eseguiti tutti e tutto ok
Il 6 marzo rivedo cardiologo dal hoter risultano aritmie leggere e delle extrasistole mi dice di continuare con sequacor e di fare un test da sforzo (programmato per meta aprile)

Da tre giorni pero mi sono tornate delle extrasistole abbastanza frequenti sembrano aumentare quando sono seduta o con le gambe raccolte (non so se è una mia sensazione) o quando sono sola e mi ascolto di più
La domanda è questa secondo voi può essere tornata la miocardite viste le extrasistole ?è meglio andare a controllare?posso aspettare il test da sforzo?
Sono anche molto stanca e poca voglia di fare davo la colpa all'infleunza leggera fatta prima della visita.
E premetto che dopo tutto questo sono diventata molto ansiosa!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le probabilità di una seconda miocardite sono pressocchè nulle. Le sue extrasistoli possono trovare benissimo natura ansiogena e non di certo legate ad un peggioramento delle sue condizioni cardiache, tuttavia se il fenomeno dovesse persistere è sempre meglio avvertire il collega che la segue per una eventuale modifica terapeutica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio dottore.
Perciò secondo lei una ricaduta di miocardite è difficile che avvenga?Ho sempre paura di non riuscire a capire in tempo se il sintomo è quello dell'altra volta!