Utente 754XXX
Gentili Dottori vorrei chiederVi quanto segue: vorrei partecipare ad un concorso della P.A. per la figura professionale di funzionario(lavoro d’ufficio con situazioni di front office –contatto con l’utenza- e back office –evasioni pratiche; entrambe le situazioni, durante la giornata, prevedono l’esposizione a videoterminali. Il bando parla di “idoneità fisica all’impiego” senza specificare ulteriormente. A seguito di una ferita perforante della cornea occhio destro ho una diminutio a tale occhio; il visus corretto è di 5-6/10 . All’occhio sinistro(integro) sono miope(se leggo bene il certificato dell’oculista) di 3 diottrie con visus corretto di 11/10. Domanda: potrò essere considerato idoneo all’impiego attraverso il certificato presso la usl?certificato che sarà richiesto dall'Ente in caso di vincita del concorso..Rammento che ho avuto una esperienza lavorativa presso un’azienda privata in quel di Milano dal 2006 al 2008;trattavasi di lavoro d’ufficio senza front office, giornata quasi del tutto davanti al pc; fui assunto e dopo diversi mesi fui sottoposto a visita oculistica interna; ovviamente feci presente la mia situazione(visibile immediatamente) ma non mi fu fatta nessuna segnalazione o contestazione; nessun videoterminale particolare; il rapporto lavorativo poteva proseguire senza nessun problema; fu una mia libera scelta, dopo un po’, di cambiare professione. Ora per questa nuova opportunità professionale potrei avere dei problemi? (note finali: ho sempre saputo di non raggiungere il valore percentuale x l’invalidità civile; non ho altre complicazioni, tranne qualche chilo in più che cercherò di eliminare). Vi ringrazio di cuore per l’attenzione dedicatami;auspico che possiate rasserenarmi per poter proseguire lo studio in modo proficuo.
[#1] dopo  
Dr.ssa Susanna Borriero
24% attività
12% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
per quanto riferisce non dovrebbe esserci alcuna preclusione al suo impiego con uso di VDT per piu' di 20 ore settimanali. Le faccio questa precisazione per informarla del fatto che solo per casi come sopra riportati il personale o l'assumendo è ritenuto a rischio e dunque sottoposto a visita di idoneità alla mansione specifica. Oggi non sono più previsti certificati di idoneità generica al lavoro nè quello di sana e robusta costituzione tant'è che le ASL non li emettono a meno che non si tratti di apprendista minorenne. Dunque lei potrebbe essere visitato solo ed esclusivamente dal Medico Competente della PA in questione o nell'ambito delle visite preassuntive oppure successivamente all'assunzione sempre che il lavoro a cui è destinato sia ritenuto a rischio.
Sperando di essere stata sufficientemente chiara le auguro in bocca al lupo e una buona domenica.