Utente 177XXX
Buongiorno, vorrei sottoporre il mio caso.
Mia moglie, una donna di 61 anni casalinga, è in attesa di essere operata con intervento di valvuloplastica mitralica riparativa, per una insufficienza valvolare mitralica moderato-severa da prolasso “flail” del lembo posteriore. Paziente asintomatica. Nell’anno 2008 ha dovuto effettuare un ciclo di 3 somministrazioni di radiochirurgia cyberknife, una al giorno (una dose di 18 Gy all’isodose 80% in tre frazioni).
Ora io vi chiedo:
È possibile che la radiochirurgia cyberknife abbia potuto causare l’aggravarsi dell’insufficienza valvolare?
Risulta più difficile curare l’insufficienza valvolare su soggetto che ha fatto la ciberknife?
Una valvuloplastica mitralica che durata può avere? , E una sostituzione?
Ringrazio e saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
La riparazione della mitrale dovrebbe avere una durata non inferiore ad una protesi biologica, quindi almeno 10-15 anni, per potersi definire soddisfacente. In genere la plastica mitralica per una rottura cordale del lembo posteriore ha una buona durata. L'unico reale problema è che per effetto della radioterapia si siano create aderenze cicatriziali toraciche che possono rendere un po' più indaginosa la fase iniziale dell'intervento. È possibile che l'esposizione a raggi possa aver peggiorato l insufficienza mitralica non tanto per effetto della rottura cordale quanto per inspessimento dei lembi.
I miei più sinceri auguri. Mi faccia sapere.
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio della veloce e precisa risposta, e le chiedo scusa perché ho mancato di dirle che la radiochirurgia è stata fatta al cervello, per neurinoma del XIII nervo acustico.
Pertanto anche se le irradiazioni sono state fatte mirate al cervello si possono essere create delle aderenze cicatriziali toraciche? E anche ispessimento dei bulbi?
La ringrazio nuovamente augurandole buone feste.
[#3] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
Allora in questo caso non dovrebbero esserci aderenze intratoraciche
[#4] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore, è stato gentilissimo e come al solito rapidissimo nella risposta.
Saluti.