Utente 241XXX
Gentile Dottore,
Durante un rapporto sessuale con la mia compagna, lei ha avuto una improvvisa e forte contrazione dei muscoli vaginali, così che il mio pene è rimasto serrato dentro. Ho avvertito subito dolore, ma ho cercato di insistere. Ho smesso solo dopo alcuni tentativi che però si sono rivelati dolorosi. Non mi era mai capitata una cosa del genere e forse ho sbagliato in qualcosa.
Ora sono molto preoccupato, perché avverto una sensazione di indolenzimento diffuso al corpo del pene, a volte ho dei forti formicolii, come se avessi ricevuto un colpo. Ho letto sul web che la rottura dei corpi cavernosi, evento grave, non è sempre associata a dolore e quindi può passare inosservata. QUesto mi ha gettato in uno stato di preoccupazione forte, che mi impedisce di capire se l'incapacità di avere nuove erezioni è dovuta all'ansia o a problemi fisiologici oggettivi.
La ringrazio per il parere che vorrà darmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
nella maggior parte dei casi le frastture del pene sono associate ad evidenti ematomi ed andrebbero valutate nell'immediatezza. Se questo non c'è può stare relativamente tranquillo evitando rapporti sino alla completa regressione della sintomatologia.
Se le può essere utile può leggere questo mio articolo:

http://www.medicitalia.it/ginoalessandroscalese/news/2754/Frattura-del-pene-incidenza-in-incremento
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,
la ringrazio sentitamente per la sua risposta chiara e tempestiva, che mi ha restituito un po' di serenità.
Le porgo i più cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prego!