Utente 962XXX
Buongiorno,
vorrei chiedervi un consulto in rif. alla mia situazione di stamattina. Tutto è partito a metà mattina poco dopo avere fumato una sigaretta. Ho iniziato a sentire un leggero torpidimento agli arti e una forte sensazione di debolezza, con tachicardia in aumento. Non mi girava la testa e non vedevo sfocato o le stelline. E' stato tutto un crescere, ho mangiato due bustine di zucchero, mi sono sciacquato viso e polsi, bevuto un po' d'acqua. Adesso va leggermente meglio, leggermente. Sono di natura ansiosa, in cura da un bravo psicologo da 2 anni e sto molto meglio rispetto al passato, con mio stupore stamattina infatti la componente ansiosa/paurosa di questi sintomi era davvero lieve e gestibile (in passato una lieve tachicardia era sufficiente per provocarmi un attacco d'ansia).Ho quindi paura che possa trattarsi di qualcosa di fisico. Esami del sangue e ECG fatti un mese fa, perfetti.
E' un periodo (ieri sera ancora di più) che sto fumando molto (intendo almeno 10 sigarette al giorno, un mese fa non arrivavo a 5). Stanotte sono tornato a letto molto tardi è ho dormito solo 4 ore. Sto facendo una dieta "mia", nella quale spesso faccio pranzi pressochè nulli, cene abbastanza proteiche e ogni 3/4 giorni sgarro con vere e proprie abbuffate di dolci. Sono alto 1,74 e peso 68,5 Kg, 29 anni. Cosa pensate dell'episodio di stamattina? potrebbe essere semplicemente legato al mio stile di vita attuale o ancora riconducibile all'ansia? pensate che debba fare qualche accertamento?
Grazie per l'attenzione
Buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<Sto facendo una dieta "mia", nella quale spesso faccio pranzi pressochè nulli>>
le diete fai-da-te spesso finiscono per diventare pericolosamente carenziali,
penso quindi che il problema possa risiedere in questa affermazione.

Ne parli con il curante.

Cordialmente