Utente 300XXX
Buongiorno, ho una bicuspidia aortica con insuff moderata che controllo periodicamente, recentemente ho fatto la tac ed emersa solo una dilatazione del primo tratto dell'aorta. Un cardiologo mi ha detto di provare a vedere se sono affetto da sindrome di Marfan.

Dopo essermi documentato, non ho capito che legame c'è fra la sindrome e la bicuspidia. Mi sembra che la bicuspidia come la sindrome possano provocare insufficienza aortica, ma se è già nota la causa di tale insufficienza, cioè la bicuspidia, perchè dovrei avere anche la sindrome di marfan?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non c'e' alcuna relazione tra bicuspidia e sindrome di marfan. L'ipotesi del Marfan penso sia scaturita dalla sua altezza e dalla presenza di dilatazione della radice aortica (della quale peraltro lei non riporta le misure)
Esegua quindi gli esami che il suo cardiologo le avra' richiesto.
Cordialita'
cecchini
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott, la dilatazione è di 43 mm, è stabile dal 2005, da quando la abbiamo riscontrata per la prima volta. Ho fatto la risonanza due mesi da e non interessa altri tratti dell'aorta se non la radice. Sono alto 1.89 e peso 86 kg, non ho le caratteristiche fisiche di un malato di un Marfan. Ma soprattutto se l'insuff dipende dalla bicuspide, perchè bisogna ricercare un'altra causa? Non le sembra un approccio eccessivamente scrupoloso? Comunque nel pomeriggio faró una visita oculistica.

La ringrazio per la dispinibilità.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La bicuspidia di per se non comporta necessariamente insufficienza valvolare.
Per cio' che concerne la esclusione o la conferma di sindrome di Marfan vengono comunque eseguiti anche test genetici.
Il fatto che il diametro aortico sia stabile e' assolutamente tranquillizzante.
Arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott, ultima domanda, ma lei, onestamente, farebbe un test genetico? Non le sembra un po' troppo? Grazie per la disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
è un banale prelievo di sangue.
faccia come crede
arrivederci