Utente 301XXX
Salve
Ho un dubbio che mi perseguita da quasi un mese,prima di riandare nuovamente da un cardiologo chiedo a voi.

Come detto è quasi un mese che ho un peso al petto,un senso di oppressione che veramente mi fa credere sempre ad un infarto.
Essendo che soffro d'ansia e panico e che il mio punto debole e' il cuore non ho ancora effettuato una visita.L' ultima visita risale a 1 anno fa',ho fatto praticamente di tutto,elettrocardiogramma,holter 24,ecocuore,prova da sforzo.
Sono emerse solo extrasistole e tachicardia sinuale.

Questo peso al petto che mi porto l'intera giornata e' dovuto a un infarto in corsa?un preannuncio?Devo fare qualche visita?
I miei battiti vanno sempre oltre i 100 ma il medico di famiglia dice che io solo a guardare mi ci impressiono e automaticamente il battito aumenta(non ne sono cosi' convinta).

Questo peso al petto puo' non dipendere dal cuore ma anche da altro?tipo lo stomaco?
grazie
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Comprendera bene che se il dolore è quotidiano e dura cosi a lungo non puo essere un infarto.
È verosimile che lei abbia problemi gastroesofagei. Tuttavia è opportuno che lei esegua un ECG sotto sforzo, specie se avesse fattori di rischio quali familarita per infarti od ictus, assumesse la pillola o se fosse fumatrice.
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
grazie per la risposta.
Dottore ma mi devo preoccupare visto che alla mia giovane eta' mi consigliate un' altra prova da sforzo?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io non penso sia possibile visitare i pazienti attraverso cio che scrivono su uno schermo.
Esegui una prova da sforzo non costa niente e ci dice molto.
Arrivederci
Cecchini