Utente 301XXX
Salve
Ho un dubbio che mi perseguita da quasi un mese,prima di riandare nuovamente da un cardiologo chiedo a voi.

Come detto è quasi un mese che ho un peso al petto,un senso di oppressione che veramente mi fa credere sempre ad un infarto.
Essendo che soffro d'ansia e panico e che il mio punto debole e' il cuore non ho ancora effettuato una visita.L' ultima visita risale a 1 anno fa',ho fatto praticamente di tutto,elettrocardiogramma,holter 24,ecocuore,prova da sforzo.
Sono emerse solo extrasistole e tachicardia sinuale.

Questo peso al petto che mi porto l'intera giornata e' dovuto a un infarto in corsa?un preannuncio?Devo fare qualche visita?
I miei battiti vanno sempre oltre i 100 ma il medico di famiglia dice che io solo a guardare mi ci impressiono e automaticamente il battito aumenta(non ne sono cosi' convinta).

Questo peso al petto puo' non dipendere dal cuore ma anche da altro?tipo lo stomaco?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Comprendera bene che se il dolore è quotidiano e dura cosi a lungo non puo essere un infarto.
È verosimile che lei abbia problemi gastroesofagei. Tuttavia è opportuno che lei esegua un ECG sotto sforzo, specie se avesse fattori di rischio quali familarita per infarti od ictus, assumesse la pillola o se fosse fumatrice.
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
grazie per la risposta.
Dottore ma mi devo preoccupare visto che alla mia giovane eta' mi consigliate un' altra prova da sforzo?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io non penso sia possibile visitare i pazienti attraverso cio che scrivono su uno schermo.
Esegui una prova da sforzo non costa niente e ci dice molto.
Arrivederci
Cecchini