Utente 300XXX
salve,sono un ragazzo di 22 anni..pratico attività sportiva a livello agonositico e da circa una settimana soffro di un fastidio alla spalla(all'altezza del trapezio),causato molto probabilmente da un colpo d'aria preso giocando..ho seguito un semplcie iter fisioterapico non pervenendo ad alcun risultato,anzi:il dolore si è esteso anche al braccio,in particolare sull'avanbraccio...devo preoccuparmi?e nel caso,cosa dovrei fare?premetto che faccio ogni anno una visita per l'idoneità all'attività agonistica (ECG,ecc)ed è tutto ok...analisi del sangue con valori interamente nella norma...ho avuto paura di avere un infarto!

[#1] dopo  
Dr. Giancarlo Rando

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Buonasera,
quando si parla di un dolore alla spalla ci si riferisce di norma alle strutture molli ( muscoli e tendini ) o articolari che fanno parte intimamente della spalla , cioè della complessa articolazione tra testa dell'omero e scapola.
Se davvero Lei ritiene che nel suo caso il muscolo interessato sia il trapezio, dobbiamo riferirci non semplicemente alla spalla ( forse anche ), ma meglio al collo ed al cingolo scapolare.
I suoi problemi possono essere attribuiti ad aspetti di varia natura: posturali, contratture, distrazioni, esiti di pregressi traumi, sovraccarico funzionale, patologie del collo, o meglio della colonna vertebrale cervicale .
Può far pensare proprio al collo ed al rachide cervicale un dolore che origina dal muscolo trapezio e che progressivamente si estende poi all'avambraccio.
Occorrerebbe fosse più preciso sulle possibili cause della comparsa del dolore, sulla modalità dell'esordio, sulla sede precisa del dolore, il tipo di dolore e le sue caratteristiche, eventuali cause di peggioramento dei sintomi o eventuali modalità di regressione .

Ritengo sia comunque utile sottoporsi ad una visita specialistica fisiatrica per porre una diagnosi precisa, poi pensare alle terapie ed ai trattamenti più appropriati.

Rimanendo a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti, porgo cordiali saluti.
Dr. GIANCARLO RANDO
MEDICO DELLO SPORT, ANGIOLOGO, FISIATRA