Utente 674XXX
buongiorno a tutti.. io vorre esporre il mio problema..
sono un ragazzo di 21 anni e soffro da quasi tre anni di un dolore bilaterale ai testico..dolore molto spesso insopportabile..nel corso di questi 3 anni ho fatto tantissime visite ecografie, ecodopler, ecogtrafie renali, risonanza, esami del sungue, urine, spermiogramma, spermicoltura, naturalmente sono stato visitato da molti medici, in conclusione l'unica cosa che risultava era un varicocele tra il primo e secondo grado, che tutti i dottori dicevano che nn poteva farmi male, o almeno il male che sento io. alla fine questo inverno per togliermi il dubbio mi sono fatto operare al varicocele con la tecnica sclerotizzante, è andato tutto bene, ma dopo 3/4 giorni dall'operazione il male ai testicoli si è ripresentato, e continua tutt'ora.
il mio dolore è un dolore continuo, a volte puo sembrare pesantezza, poi diventa proprio dolore forte insopportabile. anche seduto faccio fatica a stare, sto bene solo disteso a letto, sono veramente disperato, ho provato tante medicine ma mai nessuna è stata efficace oppure solo per i primi giorni. durante questo lungo periodo sono andato anche da psicologi, perchè se dal punto di vista fisico nn si vedeva niente si pensa che il dolore potrebbe venire da una somatizazzione ai testicoli. io ammeto di essere un ragazzo molto ansioso e che ho avuto un passato abbastanza difficile e che mi ha fatto soffrire abbastanza. nel corso di questi anni mi sono scritto e sono alla fine del terzo anno di economia,e per di più ho sempre fatto qualche lavoretto, perciò mi sono sempre dato da fare.. ma nn c'è la faccio piu.. il dolore è costante è forte. in conclusione vorrei un vostro parere.. se puo esserci in psicologia la somatizazzione a livello genitele, e se vi è qualche tipo di malattia rara a livello genitale? attendo vostra risposta nel frattempo porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,é difficile esprimersi in merito ad una sintomatologia così localizzata e costante,peraltro indagata con svariati esami e visite che,però a noi,per ovvi motivi,non vengono compiutamente esplicitati.Se pozzo azzardare consiglierei un attento controllo neurologico-ortopedico (legato alla colonna vertebrale)ed una visita
gastro-enterologica (particolarmente se l'alvo non é regolare).Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 674XXX

Iscritto dal 2008
si mi scusi se nn ho riportato i vari risultati delle ecografie..oltre al varicocele di primo/secondo grado nn riportavano nulla che giustificasse il mio dolore. ho fatto anche visite neurologiche e i dottori nn rilevavano nessuna anomalia.mi è stata esclusa alcun tipo di ernia. le porgo qualche quesito:
è vero che esistono delle patologie che producono dolore, ma non si riescono a vedere attraverso strumenti?
vorrei sapere se esiste qualche malattia rara a livello genitale? vorrei fare una elettromiografia, può essere utile?
quando ho fatto la spermicoltura rilevavano un battere escheriacoli.. e dopo ho fatto una cura di antibiotici, ma il dolore è rimasto..
in attesa di una vostra risposta pongo distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,dalle Sue Richieste traspare un grave errore metodologico che,particolarmente con l'ipotesi di una malattia rara,La può portare ad un rafforzamento dell'aspetto psico-somatico sicuramente inquinante ed invalidante.Segua i consigli di chi la può visitare ed eviti di stimolare la Sua e la nostra fantasia diagnostica...Cordialità